Emergency: “Virus ci insegna che confini non esistono”, se fossero esistiti non staremmo chiusi in casa

Condividi!

Coronavirus, Emergency: “Virus ci insegna che confini non esistono”. “Epidemia fa capire a tutti che le cure sono diritto umano fondamentale”

Vabbè, la faccia dice tutto. Il virus ci insegna che i confini sono essenziali per non finire poi chiusi nel confine di casa propria, perché i virus non volano nell’aria, li portano i contagiati se non li fermi. Questa epidemia è il fallimento del mondo senza frontiere propugnato da questi scellerati invasati.

E l’epidemia ci fa anche capire che se spendi soldi per i clandestini, poi, non te ne rimangono per i respiratori.




2 pensieri su “Emergency: “Virus ci insegna che confini non esistono”, se fossero esistiti non staremmo chiusi in casa”

  1. Quando ancora si poteva fare piccoli comizi e le strade erano di tutti, non solo appannaggio dei negri, scorgere un banchettino di queste merde, per me era una festa, gliene dicevo “più che lo straccio del lavello” che bei tempi!

  2. Però mai che intervistino qualcuno contrario a questi insani princìpi eh!
    Se uno non è politicamente corretto in tv (qualsiasi essa sia) non ce lo fanno andare, vengono tagliate durante i montaggi.

Lascia un commento