Coronavirus, altri 683 morti e 74.386 infetti: contagi non calano, +5.210

Condividi!

Ancora una strage con 683 in un giorno, in calo rispetto a ieri, quanto i morti erano stati 743: sono morte in tutto 7503 persone, una cifra spaventosa.

Dall’inizio dell’epidemia il totale dei contagiati è di 74.386. Quindi con un nuovo forte aumento di 5.210 contagiati. Ieri erano stati 5.240, sostanzialmente stabile.

E quello dei contagiati totali è l’unico dato da seguire per comprendere l’evoluzione del contagio. Mentre i media di distrazione di massa, dementi e prezzolati, danno il numero dei ‘nuovi positivi attuali’ che non ha senso perché più morti ci sono e meno ‘nuovi positivi attuali’ ci sono.




3 pensieri su “Coronavirus, altri 683 morti e 74.386 infetti: contagi non calano, +5.210”

  1. Nei dati di oggi però, quindi tamponi fatti ieri, abbiamo a che fare con 27 mila tamponi, un record, ieri 21 mila, e l’altro ieri ancora (quelli fatti domenica…) solo 17 mila.
    Secondo me sono incoraggianti, fermo restando che il metodo di valutazione presuppone ormai la rinuncia a contrastare l’epidemia ma solo a dare dare conto della dinamica generale contando gli ospedalizzati. Io vorrei proprio sapere, visto che a differenza che Cina, Corea e Giappone hanno rinunciato, visti i numeri, ad azzerare il virus, come pensano di far riprendere la vita delle nazioni, il lavoro, ma la stessa vita pubblica associativa con un virus che si terrà sempre sulle migliaia di nuovi casi giornalieri, anche se bene o male riusciremo, forse, a stabilizzare il sistema ospedaliero con gli arrivi di massa che non diminuiranno, resteranno molto elevati. Qui c’è in gioco la distruzione economica e quindi politica dei paesi occidentali senza un vaccino che ci restituisca alla vita pubblica.

Lascia un commento