Impediscono a 50 famiglie italiane di tornare a casa, fanno sbarcare i clandestini

Condividi!

“Stiamo valutando ogni singolo caso, su coloro che hanno una valida motivazione per spostarsi o coloro che sono a rischio denuncia per le violazioni delle disposizioni di Governo per l’emergenza coronavirus”. E’ quanto fanno sapere dal Commissariato della Polizia di Stato di Villa San Giovanni in relazione alla situazione che decine di famiglie e singoli automobilisti bloccati dai ieri sulla sponda calabrese dello Stretto, perché non in regola con il Dpcm sull’emergenza coronavirus.”

VERIFICA LA NOTIZIA

Una settantina di famiglie con 50 minori, bloccati da 24 ore sotto la pioggia e il freddo” segnala il senatore Marco Siclari che chiede che il Ministero dell’Interno apra un tavolo con il Consiglio dei Ministri sulla questione.

Roba da matti. Gli italiani non possono rientrare a casa propria, dove potrebbero essere messi in quarantena, mentre il portatore insano di coglionavirus ha portato in Italia l’epidemia per non avere voluto bloccare l’ingresso di cinesi. E, ancora oggi, se sei clandestini sbarchi tranquillo e finisci in hotel:

Coronavirus, sbarcano i clandestini ma denunciano chi sfama i gattini




Un pensiero su “Impediscono a 50 famiglie italiane di tornare a casa, fanno sbarcare i clandestini”

  1. Mi sembra che il governo in Italia ha perso completamente la ragione . Lamorgese e ancora in letargo. Per favore svegliatela .
    Conte come si legge dai giornali ha l’ appoggio di 90% degli Italiani (siamo matti) .

Lascia un commento