Coronavirus, Israele tenta l’immunità di gregge: nonni a casa e nipoti a prendere il virus

Condividi!

L’idea l’aveva accarezzata Johnson, in GB, poi però non ha retto alle polemiche e ora sta applicando il poco vincente metodo Conte.

L’idea di fondo è separare anziani dai giovani e infettare i secondi fino a raggiungere la cosiddetta ‘immunità di gregge’ oltre la quale il virus non trova più nuovi ospiti e muore.

Il ministro della Difesa di Israele Naftali Bennet: “Bisogna isolare gli anziani e far circolare il virus tra i più giovani in modo che si sviluppi l’immunità”.

“La soluzione migliore per sconfiggere il virus non è la quarantena o testare, testare, testare, ma separare gli anziani dai giovani”. Questo perché, a suo avviso, “la combinazione più letale è quella di una nonna che abbraccia suo nipote”. Partendo da questo presupposto, Bennet si è appellato ai cittadini israeliani: “Tenete i nonni lontani, parlate loro con Whatsapp e con Skype, portategli da mangiare fuori dalla porta”.

Questo non significa, secondo il ministro della Difesa, che così facendo gli anziani saranno costretti a restare isolati per sempre. Al contrario, poiché “quando la maggior parte della popolazione avrà contratto il virus, dopo circa 3-4 settimane l’immunità sarà passata dall’1% al 20%. E quando si arriverà al 60-70% di persone immuni, a quel punto i nonni potranno uscire. Ci potranno volere magari due o tre mesi, ma il piano questo è“. Israele ad oggi ha registrato 700 contagiati, dei quali 12 sono in condizioni gravi.




Vox

9 pensieri su “Coronavirus, Israele tenta l’immunità di gregge: nonni a casa e nipoti a prendere il virus”

  1. L’immunità di gregge non esiste. Peraltro i coronavirus non producono immunità.
    Ma l’idea è giusta: evitare i contatti con le persone più deboli ed anziane che vanno tutelate. Senza mettere agli arresti domiciliari l’intera popolazione.
    Boris Johnson non ha potuto farlo perchè evidentemente era necessario che l’intera Europa occidentale seguisse la stessa linea del coprifuoco. In Europa c’è l’esercitazione Europe Defender 20 che senz’altro ha molto a che vedere col coglionavirus.
    Per Israele, ma anche per gli Stessi Stati Uniti che presto interromperanno al quarantena pro forma (fatta per non destare sospetti), queste misure non servono.
    La guerra contro la Cina si combatte in Europa. E poi magari pure in Africa.

  2. L’immunità di gregge non esiste per un virus come il raffreddore, si prenderà ripetutamente e rimarrà attivo, magari anche con conseguenze peggiori perché nel frattempo chi prende la polmonite subisce danni permanenti. E poi giovane che significa? Un 50enne rischia grosso, e come separiamo le persone che vivono nella stessa casa? Mettiamo gli anziani tutti in strutture protette segregati?
    Piuttosto questa notizia che arriva proprio dalla nazione più avanzata nella ricerca del vaccino mi fa pensare che siamo veramente messi male, il loro governo prima di questa genialata avranno sicuramente consultato i loro laboratori di ricerca che gli avranno prospettato tempi lunghi o addirittura risultati incerti.

    1. Giustissimo. Fra 9 mesi chi risulta “guarito” se lo riprende. E per come stanno andando le cose sono abbastanza convinto che i Cinesi ci hanno contagiati apposta. E aggiungo anche che il patogeno se lo sono fatto fregare gli Americani. La storiellina che ho in mente si basa sul fatto che i Cinesi sono commercianti spietati e il bene di cui possono disporre a piacimento ed in quantità rispetto agli altri è il popolo. Quindi appiccare l’incendio nel proprio negozio per dare fuoco a tutta la via è una strategia perfettamente accettabile, specie se tu sei subito pronto a governare le fiamme per salvare la tua bottega e ci rimetti solo un paio delle tue cento galline. Gli altri potrebbero essere a nanna o avere solo una gallina e il giorno dopo il negozio messo meglio sarà il tuo. Magari sarà l’ultimo e l’unico.

      1. Però Antani secondo questo tuo ragionamento gli unici colpevoli sarebbero i cinesi e conte coi suoi bravi sarebbero rei solo di stupidità, oppure secondo te ci hanno marciato per eliminare gli indesiderati… noi… naturalmente?

  3. Non sapevo che il ministro della difesa avesse tra le sue competenze occuparsi di salute pubblica, ma dopo quello dell’agricoltura che si lanciava in teologiche considerazioni sul terremoto in Italia non vedo perchè stupirmi.

Lascia un commento