Coronavirus, nelle Regioni Rosse più morti che guariti: dove governa il PD si muore di più

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
C’è un dato che salta all’occhio nell’analisi sui morti e i guariti dell’epidemia di Coronavirus. Ci sono alcune regioni dove i deceduti sono molti più dei guariti dimessi dagli ospedali.

E queste regioni sono le cosiddette ‘regioni rosse’ rimaste: Emilia-Romagna, Marche e Toscana. Lo stesso accade anche in Piemonte, governato dal PD fino allo scorso anno.

E se nel caso della Toscana sono ancora numeri relativi, perché fortunatamente troppo piccoli, in Emilia Romagna e Marche sono ormai numericamente rilevanti.

Nel primo caso parliamo, dati aggiornati a ieri, di 346 morti e 88 guariti. Nel caso delle Marche 57 morti ‘0’ dimessi.

Se mettiamo a paragone questi dati con le due regioni storicamente governate dalla Lega, Veneto e Lombardia, i numeri sono ancora più implacabili perché ribaltati. Nel primo caso abbiamo 69 morti e 130 guariti. In Lombardia 1.420 morti e 2.368 dimessi.

E questo è ancora più rilevante, tenendo conto di quanto il sistema sanitario soprattutto in Lombardia sia stato messo sotto pressione rispetto a quello emiliano.

Insomma, pur trattandosi di numeri ancora parziali da analizzare sicuramente più in profondità, la relazione appare già piuttosto evidente: dove governa il Pd da decenni si muore. Per la altre regioni è ancora presto per fare analisi.




Vox

Un pensiero su “Coronavirus, nelle Regioni Rosse più morti che guariti: dove governa il PD si muore di più”

Lascia un commento