RIVOLTA CARCERE: MUORE IMMIGRATO, AGENTI PRESI IN OSTAGGIO

Condividi!

ATTENZIONE, LA SINISTRA VUOLE USARE IL CORONAVIRUS PER UN INDULTO DI MASSA E SVUOTARE LE CARCERI DI DELINQUENTI

VERIFICA LA NOTIZIA

Giornata di violenze in tutta Italia nelle carceri.

“E’ un detenuto straniero, extracomunitario, ad avere perso la vita nel carcere di Modena, durante la rivolta posta in essere da una frangia violenta di ristretti”, ha confermato Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri. “Sono in corso accertamenti per ricostruire le esatte modalità dell’accaduto”. Il Sappe evidenzia che circa 20mila dei 61mila detenuti oggi in Italia sono stranieri.

Una rivolta, definita “molto violenta”, è scoppiata in carcere a Modena dove un detenuto, in circostanze ancora da accertare, è morto:

RIVOLTA VIOLENTA: IN FIAMME CARCERE DI MODENA – VIDEO

Nella casa circondariale di Pavia, alcuni detenuti hanno preso in ostaggio due agenti di polizia penitenziaria.
Idetenuti hanno rubato le chiavi delle celle agli agenti e hanno liberato decine carcerati. I sindacati Uilpa e Sappe parlano di “devastazione” con i detenuti che si sono picchiati tra di loro.

Tensioni anche nel carcere di Frosinone. Un centinaio di detenuti, impauriti dal rischio di contagi e chiedendo provvedimenti ad hoc, sono usciti dalle sezioni raggiungendo l’area passeggi e salendo sulle mura.

Ripetiamo: fate rientrare i militari dalle missioni all’estero. Svuotate i centri di accoglienza dagli immigrati e rimandateli a casa. Rimpatriate anche i detenuti stranieri. Prima che sia troppo tardi.

Ma non lo faranno. Armatevi, ragazzi, per difendervi.




Lascia un commento