Arcivescovo ortodosso dai soldati che respingono immigrati: “Orgoglioso di voi che difendete confini da invasione”

Condividi!

Senza corone, senza urla isteriche, senza la tendenza a sfruttare politicamente l’argomento come altri, con calma e determinazione, l’arcivescovo greco-ortodosso Hieronymus è voluto andare ieri, personalmente, al confine greco con la Turchia, per portare la solidarietà propria e dei fedeli ai patrioti che difendono il confine dall’invasione islamica ordita da Erdogan.

VERIFICA LA NOTIZIA

Durante la sua visita a Evros, al fine di monitorare da vicino gli sviluppi sul confine greco-turco, ha voluto esprimere il sostegno della Chiesa sia alle forze che difendono coraggiosamente i confini del nostro continente e della nostra civiltà, sia agli abitanti provati da anni di violenze.

E’ stato guidato dal comandante della divisione XII Angelos Houdeloudis, e davanti alla minacciosa onda islamica, Ieronymos, rivolgendosi agli agenti di guardia, ha dichiarato: “Provo emozione ed eccitazione. Mi dispiace per le anime di queste persone che vengono spinte qui perché stanno diventando strumenti nelle mani degli altri … Poiché i nostri confini sono confini europei, dobbiamo essere esigenti. L’Europa non può chiudere un occhio su tali fenomeni … La nostra gente ammira e rispetta tutti voi che avete difeso i confini con sacrificio e siamo orgogliosi di voi. Allo stesso tempo siamo preoccupati, guardando le scene tragiche che sono usate per sfruttare gli esseri umani. Il nostro esercito è colui che ispira il nostro popolo e siamo orgogliosi di noi e preghiamo per lui “.

Così parla un pastore. Ve lo immaginate Bergoglio che passa in rassegna chi difende le frontiere dall’orda islamica?




Un pensiero su “Arcivescovo ortodosso dai soldati che respingono immigrati: “Orgoglioso di voi che difendete confini da invasione””

Lascia un commento