Rivolta poliziotti contro capo Polizia dopo insulti a Salvini: “Porti rispetto”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Bufera sul capo della polizia. Lui: “Frasi rubate”. Ma era tutto su Facebook. La Lega attacca: “Il governo non dice nulla?”.

Lo scorso 24 febbraio il capo della polizia nominato dal Pd va ad un seminario organizzato dal sindacato Coisp e viene invitato a parlare. Gabrielli tiene un discorso di “oltre trenta minuti”, volgare e penoso contro Salvini:

“Usi lo sfintere di un altro”, Gabrielli contro Salvini – VIDEO

“Era evidente che il Capo della Polizia non fosse in sintonia con il precedente Esecutivo”. Paoloni (Sap): «Il rispetto alla base di ogni relazione». Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia sulle dichiarazioni del Capo della Polizia, Franco Gabrielli afferma: “Abbiamo letto e soprattutto visto le parole pronunciate dal Capo della Polizia – spiega Stefano Paoloni – e non ci accorgiamo certo oggi che il Prefetto Gabrielli non fosse in sintonia con il precedente esecutivo ed in particolare modo con la gestione del Ministero dell’Interno. Lo sospettavamo da sempre. Ma ascoltare e rivedere i termini usati da colui che è il nostro Capo ci lascia davvero perplessi. Si può non essere d’accordo; si può discutere, anche litigare, ma il rispetto deve restare alla base di ogni relazione”.

“Vi è ampia letteratura riguardo al fatto che quando l’apparato burocratico non opera in piena sinergia con il programma governativo e con le forze politiche in carica, gli obiettivi non si raggiungono. Ce lo insegna la storia. Il punto 23 del contratto di governo stilato dal precedente Esecutivo prevedeva importanti soluzioni per tutto il comparto sicurezza. Chiaro che per realizzarlo serviva una piena sinergia di intenti, che evidentemente non c’è stata”.

“Ripeto, diversità di vedute e contrapposizioni sono il sale della vita, ma il rispetto deve sempre rimanere. Concludo chiedendo, cosa accadrà adesso se a qualche collega scapperà di usare gli stessi termini rivolgendosi a cittadini e pubblico. Loro saranno censurati?”.

Come abbiamo già scritto: perché Salvini non ha rimosso Gabrielli, il manganellatore degli anziani che non volevano i suoi clandestini quando era prefetto di Roma?

Gabrielli è il tipico funzionario parassita che da decenni vive alle spalle del contribuenti. E poi, chi usa il termine ‘sfintere’? Solo chi ha una sospetta ossessione.




2 pensieri su “Rivolta poliziotti contro capo Polizia dopo insulti a Salvini: “Porti rispetto””

  1. Salvini, se dovesse tornare al governo, non deve avere pietà per nessuno: quando è stato nominato ministro degli interni non ha voluto defenestrare questo sciagurato e questo è stato il suo ringraziamento. La prossima volta, Salvini, non devi avere pietà in quanto in guerra non si fanno prigionieri

  2. “perché Salvini non ha rimosso Gabrielli, il manganellatore degli anziani che non volevano i suoi clandestini quando era prefetto di Roma?”

    Perché non ha idea di come si faccia politica dentro le istituzioni. Anzi, non ha proprio un’idea che sia una, a parte i buongiorno caffé del Morisi Team. Può anche essere che il caposbirro abbia usato il suo sfintere con qualcuno molto, molto in alto, che lo protegge da qualsivoglia Salvini possa metterlo in discussione…

Lascia un commento