Coronavirus, Zaia spiega come è nato: «Italiani si lavano, i cinesi mangiano topi vivi» – VIDEO

Condividi!

Sale in classifica Luca Zaia che si guadagna l’endorsement di Vox per le imminenti regionali!

Parole sante di Luca Zaia durante un’intervento sul coronavirus ad Antenna Tre. Il presidente leghista del Veneto ha risposto così alla domanda perchè gli italiani stanno bene e i cinesi no: «Io penso che noi abbiamo solo 28 persone in ospedale perché l’igiene che ha il nostro popolo, i veneti, gli italiani, e la nostra formazione culturale prevede di farci la doccia, di lavarsi, di lavarsi spesso le mani, di un regime di pulizia personale che è particolare. Anche l’alimentazione, la pulizia, le norme igieniche, il frigorifero, le scadenze degli alimenti… Lei dice: cosa c’entra?».

«C’entra che è un fatto culturale. Io penso che la Cina abbia pagato un grande conto di questa epidemia che ha avuto… perché comunque li abbiamo visti tutti mangiare topi vivi e altre robe del genere. Sa, è anche un fatto di corredo, perché il virus non deve trovare un ambiente che diventa un substrato. Il virus deve trovare pulizia… quasi un ospedale. Noi siamo un po’ maniaci per questo eh? Infatti diciamo sempre… I bambini ormai non mangiano più qualsiasi roba che cade per terra».

Naturalmente un’accogliona ha fatto la ‘spia’:

La Cina con quello che ha spiegato Zaia ha messo in ginocchio l’Italia. Meglio che stiano zitti. Anche perché è vero:

Ha ragione Zaia, mangiano i topi vivi – VIDEO




6 pensieri su “Coronavirus, Zaia spiega come è nato: «Italiani si lavano, i cinesi mangiano topi vivi» – VIDEO”

  1. Purtroppo sull’igiene Zaia esagera, da un recentissimo sondaggio pare che un italiano si lavi le mani, in tempi non sospetti, soltanto 3 volte al giorno e dagli odori nauseabondi che sentivo quando salivo sul bus che provenivano anche da connazionali direi che ci può stare.

  2. in india e precisamente a Karni Mata: l’incredibile tempio dei topi ai confini del Rajasthan, gli indiani vanno a piedi nudi in un tempio dedicato alle zoccole, un po come il parlamento italiano, dove pero’ le zoccole vestono griffe firmate, cosa che non troverete mai in internet, ma vi assicuro che e’ vero , ste bestie di indiani inferiori alle zoccole pantegane che venerano, bevono il piscio dei topi…. sboldrina accomodati beccati anche questa civilta’ grande leccornia!….. fangala fangala fangala, zaia si lamenta che questi li arrostiscono, quegli altri di nutrono di escrementi… ma andassero affanculo ste merde…..

Lascia un commento