Coronavirus arriva in Nigeria: un cittadino italiano di ritorno da Milano

Condividi!

Il Ministero federale della sanità ha confermato il primo caso della malattia di Coronavirus (COVID-19) in Nigeria.

Il ministro della Sanità, Osagie Ehanire, ha confermato il caso in una dichiarazione rilasciata poco fa.

Secondo la dichiarazione, il caso riguarda un cittadino italiano che lavora in Nigeria e che è tornato da Milano, in Italia, a Lagos, in Nigeria, il 25 febbraio 2020.

È stato confermato essere positivo dal Laboratorio di virologia dell’Ospedale Didattico dell’Università di Lagos, parte della Rete di Laboratori del Centro per il controllo delle malattie della Nigeria (NCDC).

VERIFICA LA NOTIZIA




8 pensieri su “Coronavirus arriva in Nigeria: un cittadino italiano di ritorno da Milano”

  1. Eh certo, che quelli se la prendono eccome in africa, vengono vaccinati solo quelli sulle navi prima di sbarcare in Europa.
    Poco tempo fa ho ascoltato l’intervista al medico intelligente che trova deplorevole inoculare antidoti anche per scongiurare la flatulenza, tra l’altro autore di “vaccini si vaccini no” diceva che, a parte i rischi di tumori e molto altro, subito dopo il vaccino il paziente diventa o può diventare untore nei confronti di chi non ha preso le stesse precauzioni. Un libro da leggere.
    Altro argomento…ieri sera facendo zapping mi sono incuriosita perché mostravano una mensa milanese e non era chiaro se un operatore della mensa si fosse ammalato, presumo di si, perché poi hanno detto che tutto quel cibo non sarebbe andato sprecato e sarebbe stato donato ai poveri e poi…ora tenetevi forte… perché essendo abituati alla vita di strada le loro difese immunitarie erano più alte. CAXX😳
    Sapete che di solito metto la fonte ma ero così basita e stordita che ho subito girato.

  2. Sono contenta per voi perche vi vedo ai 7 cieli, ho un carattere difficile forse ma mi pare poco per gioire. Anche se il morbo falcidiasse il 50% degli africani il 50% restante arriverebbe qua comunque e sono sempre un numero enorme. Magari belli incazzati perché il milanese gli ha sterminato i parenti allora non sarebbe meglio un azione a tappeto? Non si può eh?!

Lascia un commento