Ong tedesca sbarca altri 200 clandestini senza mascherina e controlli – VIDEO

Condividi!

Questo governo deve andare, è una minaccia alla salute pubblica:

“Il governo di Roma ha respinto la nostra proposta, autorizzando a Messina lo sbarco dei migranti e la loro sottoposizione a isolamento in un hotspot che le autorità sanitarie hanno dichiarato inadeguato allo scopo. È una decisione grave che non rispetta la dignità dei migranti e le preoccupazioni dei siciliani. Sarebbe stato più umano indirizzare la nave in un porto attrezzato e in un territorio lontano dalla emergenza sanitaria. Ne prendiamo atto”. Aveva dichiarato poco prima il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

VERIFICA LA NOTIZIA

Perché non c’è alcuna prevenzione sanitaria in seguito all’emergenza coronavirus. Il governo ha mentito. Quasi tutti i 276 scaricati giorni fa dall’ong francese della nave Ocean Viking, non sono stati controllati: niente esame per l’individuazione del coronavirus.

Il direttore generale Aliquò ha dichiarato che sono stati effettuati solo 45 test per diagnosticare il coronavirus (tamponi), e sarebbero risultati negativi, anche per i tre ricoverati a Modica.

Questi 45 test sono stati richiesti dalla Prefettura e non dal governo. Perché il protocollo del ministero della Salute non lo prevede, come confermato da Aliquò: “Le procedure ministeriali dicono di fare il test solo a chi proviene da zone a rischio e che presenta dei sintomi”. La parola ‘asintomatici contagiosi’ non la conoscono.

EPPURE:

Coronavirus, 44% di chi sbarca proviene da Paesi ad alto rischio

Hanno fatto test a tappeto a chiunque, ma non li fanno a clandestini provenienti da zone a rischio.




5 pensieri su “Ong tedesca sbarca altri 200 clandestini senza mascherina e controlli – VIDEO”

  1. Ho letto ora questa notizia nel web il 17 febbraio sarebbe morta a Torino una bambina di 17 mesi proveniente da Aosta. Causa: problemi respiratori. Indagati i medici.
    Si chiamava Chapellu, non so se è un cognome tipico della zona d’Aosta. Mi pare più rumeno forse.

  2. Per quanto riguarda il tema del thread invece…la Sicilia si è fatta promotrice spesso dei diritti dei migranti senza pensare a quelli sacrosanti dei nativi che però, a loro volta, prendevano le parti degli africani e del loro sindaco, europeista convinto. Ora cosa è cambiato?

  3. Non appare molto saggio fare continuare ad accedere ai Nostri porti e ai Territori Nazionali chiunque, aprioristicamente, senza porre in essere una ampia gamma di controlli che dovrebbero garantire, in linea di massima, la sicurezza degli Italiani e di chi in Italia vive. In altri Paesi non si entra se non si forniscono adeguate garanzie. Si è letto, sui Mass Media, di migranti che fuggono da problemi legali seri, di appartenenti alla criminalità organizzata straniera. E’ anche lapalissiano che se poi si fanno entrare tutti e il lavoro non si trova a tutti, costoro cercheranno di trovare qualsiasi cosa pur di sbarcare il lunario, non necessariamente secundum legem. Poi cosa ne sappiamo circa una anamnesi personale e familiare di chi facciamo entrare nel Nostro Paese? E’ un dato di fatto che tante di queste persone oltre a cicatrici esistenziali e problemi psicologici post traumatici (ad esempio da eventi post bellici), senza arrivare per forza al Kabobo docet, estremo esempio, provengono da zone endemiche per tante patologie, meningiti, Hiv, Epatiti, Scabbia, TBC. Non c’entra nulla il razzismo, per amor di Dio, qui è un solo franco, sincero parlare di Medicina delle Migrazioni. Aiutare senza dubbio tutti ma nella maniera più razionale ed utile sia a Loro che a Noi e comunque non dimenticando lo stato di grave emergenza del Nostro Paese che non può continuare ad accogliere a priori tutto e tutti, senza alcun controllo, a maggior ragione che siamo attualmente in 3° Paese per numero di contagiati dopo la Cina Popolare e la Corea.

Lascia un commento