Coronavirus, e ora la Cina mette in quarantena gli italiani

Condividi!

E ora la barzelletta è completa.

VERIFICA LA NOTIZIA

Pechino rafforza le misure contro il “contagio di ritorno”, annunciando che da oggi chi atterra nella capitale da Paesi colpiti dal coronavirus è tenuto a un periodo di 14 giorni di auto-quarantena.

Con il contagio allargatosi, grazie ai cinesi, in Europa, Medio Oriente e resto dell’Asia, il portavoce della commissione sanitaria di Pechino, Gao Xiaojun, ha spiegato – senza citare i Paesi – che chi arriva “da aree con gravi situazioni epidemiche deve accettare di stare a casa o nei punti di osservazione medica per un periodo di 14 giorni”.




Lascia un commento