Coronavirus, cinesi chiudono negozi dopo avercelo portato: hanno paura di noi

Condividi!

Leggete questa agenzia fino alla fine:

VERIFICA LA NOTIZIA

I commercianti cinesi chiudono i negozi per paura del contagio da Coronavirus dai turisti e dai palermitani dopo la scoperta di 3 persone positive al virus influenzale. Almeno fino a lunedì prossimo, molti negozi nelle zone di via Maqueda, Lincoln e Ballarò, ma anche del centro vicini al porto hanno deciso di chiudere. Su molte saracinesche appare la scritta “Chiuso per ferie” in altre vi sono numeri di cellulare. I negozi cinesi non chiudono normalmente neanche ad agosto. La comunità cinese di Palermo aveva gestito l’isolamento volontario di alcuni concittadini che erano tornati dalla Cina e si erano messi in quarantena da soli.

“Ieri – racconta un commerciante cinese – i maggiori grossisti del commercio cinese si sono incontrati in un locale per un aperitivo e hanno parlato con dei turisti di Bergamo che hanno svelato il loro percorso turistico tra le vie del centro storico“. A distanza di poche è cominciato il tam tam e già stamattina l’85 per cento dei negozi cinesi ha abbassato le saracinesche.

Insomma, si apprende che chi è poi stato trovato probabilmente ‘infetto’ ha l’abitudine a frequentare locali cinesi, e questo è molto interessante.

E sarebbe divertente se i cinesi venissero ‘infettati’ da chi hanno precedentemente ‘infettato’. Comunque loro possono chiudere senza che sia ‘razzismo’.

Ma la domanda qui è un’altra: come mai ci sono ancora locali cinesi aperti? Come mai non si segue la direttiva Putin che ha reso la Russia libera dal coronavirus nonostante migliaia di chilometri condivisi con la Cina, ovvero ‘rastrellamenti di cinesi’?

Uno dei pochi effetti collaterali positivi del ‘coronavirus’ era la chiusura dei locali cinesi. Luoghi di un’economia parallela che ha distrutto il nostro tessuto economico e produttivo. Invece, i dementi della politica e dello spettacolo, non facevano altro che masturbarsi la gola con gli involtini primavera. Idioti. Pericolosi.




Un pensiero su “Coronavirus, cinesi chiudono negozi dopo avercelo portato: hanno paura di noi”

Lascia un commento