Coronavirus, Meluzzi: “Paziente zero? Cercatelo nei bordelli ClNESl” – VIDEO

Condividi!

“Qualcuno ha controllato i centri massaggi cinesi? Italia piena di questi bordelli con ragazze di cui nessuno sa niente…”

“I cinesi hanno “ospedalini” loro dove fanno aborti, terapie alternative, spesso scompaiono anche cadaveri, come si fa a rintracciare il paziente zero?”

“Dalle nostre frontiere a groviera stiamo facendo entrare soggetti che sono completamente fuori controllo.
Siamo in un paese che ha le scuole chiuse ma i porti aperti: i ragazzi non vanno più a scuola ma intanto le frontiere rimangono aperte.”

“Io vedo scendere gente allegramente e senza mascherina”.

“Sequestriamo intere zone della Lombardia, se l’avessimo fatto con un’isola africana ci avrebbero fucilato. Noi non chiudiamo le frontiere e non blocchiamo nessuno. Dipende da Bergoglio, dal buonismo, la cosa più interessante è quella antropologica: c’è una parte di paese con le braghe abbassate”.

“Molti saranno attraversati da questo virus senza neanche accorgersene. Un 20% va incontro a manifestazioni cliniche molto massicce, questa è la vera zona a rischio perché non c’è nessun antibiotico: contro i virus gli antibiotici non servono a nulla”.

“Alcuni miei amici medici russi dicono di stare attenti agli impianti di condizionamento che ci sono nei treni, negli uffici e perfino nelle camere operatorie”.




4 pensieri su “Coronavirus, Meluzzi: “Paziente zero? Cercatelo nei bordelli ClNESl” – VIDEO”

  1. Adoro i cinesi e soprattutto le cinesi andrò a scoparle finché mi regge il cazzo basta infangare queste piccole stelline di cui abbiamo grande necesssità andate affanculo chi la pensa al contrario VIVA LA FICA CINESE

  2. Sapendo che il virus arrivava dalla Cina una delle prime cose che dovevano fare era chiudere (finalmente) queste latrine. Io che sono babba ci sono arrivata da giorni. Bordelli a parte, sapete benissimo che i Nas hanno svolto delle indagini dalle quali è emerso che dentro quei fornetti che usano per seccare lo smalto delle unghie delle scellerate che si sottopongono a tale dissennatezza c’era il circo Toghi dei bacilli che si esibiva in performance da paura. Una gamma che andava dalla sifilide al menginococco. Naturalmente le furbacchione si guardano bene dal lavarsi le mani uscendo per non rovinare il lavoro pagato salato.
    Mi chiedo perché facciamo ricchi conte e di maio, che odiano il popolo italiano, mentre chi farebbe i nostri interessi come Meluzzi è relegato al semplice ruolo di opinionista!

Lascia un commento