Coronavirus dilaga: 316 contagi, epidemia si espande

Condividi!

AGGIORNAMENTO

Altri 28 casi in Lombardia, i contagi in Italia salgono a 316. Si registrano, inoltre, le prime positività in Toscana (2), in Sicilia (1) e in Liguria (1). A Firenze è stato ricoverato un imprenditore di 60 anni che ha aziende in Oriente, mentre a Pistoia è stato trasportato in ospedale un 49enne rientrato giovedì sera da Codogno dove è stato 3 giorni per lavoro. A Palermo è risultata invece positiva al test una turista bergamasca, in vacanza con amici. Primo caso in Svizzera poi, nel Canton Ticino. La Nazionale italiana di rugby, inoltre, ha deciso di spostare il raduno da Parma a Roma.

Dilaga e si allarga.

E’salito a 283 il numero dei contagiati
in Italia dal coronavirus. Lo ha detto
il commissario straordinario Borrelli
aggiorando sulla situazione, che consta
di “54 contagiati in più rispetto a
ieri”. 7 i morti e un guarito.

Tra le novità, 2 contagiati in Toscana
di cui uno proveniente dalla Lombardia.
In Sicilia un caso positivo,proveniente
dalla Lombardia,ma in attesa delle ul-
time verifiche.In E.Romagna 23 contagi,
5 in più rispetto a ieri.Maggior numero
di casi in Lombardia: 212 e 6 vittime.
In Veneto 38 contagiati e un morto.

Uno dei due casi toscani, sospetti positivi che devono essere validati dall’Iss, è un informatico di 49 anni rientrato giovedì sera da Codogno (Lombardia) dove ha soggiornato tre giorni per lavoro. Lo rende noto la Regione spiegando che “fin da venerdì si è messo in autoisolamento volontario su indicazione del medico di famiglia e sotto sorveglianza della Asl. Ieri mattina a seguito di un picco febbrile, ha contattato le strutture sanitarie che gli hanno mandato un’ambulanza del 118 a casa per portarlo, in isolamento, in ospedale a Pistoia per tutti gli accertamenti”: è in buone condizioni di salute, in isolamento.

L’altro caso riguarda un imprenditore fiorentino di 63 anni che ieri mattina alle 7.30, è giunto in ambulanza al pronto soccorso di S.M.Nuova con sintomi influenzali e difficoltà respiratorie ed è stato poi trasferito all’ospedale di Ponte a Niccheri in isolamento. E’ stabile e non intubato.




Lascia un commento