La sudditanza culturale della cosiddetta destra: dal ‘razzismo’ al ‘gender’

Condividi!

Una delle poche teste pensanti:

https://www.facebook.com/ilGiornale/posts/10158166757072459

La destra politica, insomma, continua a perseverare in uno dei suoi errori più frequenti: la sudditanza verso quella cultura liberal-progressista che, a parole, si propone di combattere, ma che poi nei fatti, magari con la scusa della “scelta tecnica”, come in questo caso, tenta di assecondare. Deludendo così le attese di quel popolo di centrodestra che, come certificano i flussi elettorali, ha sempre più voglia di rappresentanza. Un modo, insomma, per spararsi nella sacca scrotale. Senza che, peraltro, nessuno lo abbia richiesto.




Un pensiero su “La sudditanza culturale della cosiddetta destra: dal ‘razzismo’ al ‘gender’”

Lascia un commento