Ischia, sindaci vietano sbarco a turisti lombardi e veneti

Condividi!

Divieto di sbarco sull’isola di Ischia per i residenti in Lombardia e in Veneto, per i cittadini cinesi provenienti dall’aree dell’epidemia e per chi vi abbia soggiornato negli ultimi 14 giorni. Lo prevede, fino al 9 marzo, una ordinanza appena firmata dai sindaci dei sei comuni dell’isola.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ma quindi si può vietare lo sbarco di qualcuno che arriva da zone ‘infette’ – e Lombardia e Veneto comunque non lo sono, visti i numeri, mentre l’Africa ad esempio lo è per patologie infettive come Tubercolosi e Aids – quando si vuole?

Perché il sindaco di Pozzallo non ha firmato una simile ordinanza riguardo i clandestini della Ocean Viking?




5 pensieri su “Ischia, sindaci vietano sbarco a turisti lombardi e veneti”

  1. Beh certo che si può! Se il discriminato è italiano non è reato. Siamo cittadini di serie C e dobbiamo sottostare a qualsiasi misura si ritenga opportuna.
    Cambiando discorso…parla Zaia su rai3 e si chiede come ha contratto il virus l’anziano io una risposta l’avrei: controllate i bordelli cinesi dei massaggi che piacciono tanto alla terza età e non.
    Per gli altri, i 2 veneziani, potrebbero aver affittato a Venezia le stanze ai turisti cinesi/stranieri ma non volerlo dire perché lo facevano abusivamente in nero.
    Lucia Annunziata è assillata dai vocaboli chiedendo continuamente se ha usato quelli politicamente corretti. Per seguire queste trasmissioni bisogna prendersi prima un antiemetico.

  2. NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI NEGRI

  3. per questo trascorro sempre le mie vacanze a forio, e nei parchi termali dell’isola, sono campani, ma so razzisti peggio degli austriaci se mali meridionali li non trovi mai posto per dormire, figuriamoci se si rovinano gli affari con negri cinesi ed ammalati italiani che votano per i froci comunisti

  4. No l’ultima è “infetto” la terrona si è ripresa da sola scusandosi e preferendo un “contaminato”
    È gente con dei gravissimi problemi psichici.
    Il suo ospite ha detto che con la crisi i tagli alla sanità sono un esigenza. Mancano i respiratori. Allora stiamoci accuorti!

Lascia un commento