Coronavirus si allarga: 9 casi in Emilia

Condividi!

Ci sono altri 6 casi di positività al coronavirus, che portano a 9 il numero complessivo di contagiati presi in carico dall’ospedale di Piacenza in Emilia-Romagna. Si tratta di cinque piacentini e di un residente in provincia di Lodi, in Lombardia. Tra i nuovi casi ci sono anche due medici e un infermiere dell’ospedale di Piacenza. Dei nove positivi al coronavirus, 5 sono ricoverati in ospedale e 4 si trovano al proprio domicilio, in isolamento.

In Emilia-Romagna la Regione ha deciso la sospensione dell’attività didattica – lezioni, esami, sedute di laurea – in tutte le università da lunedì 24 a sabato 29 febbraio compresi.

Una decisione presa in considerazione dell’alta mobilità degli studenti. Inoltre il governatore Stefano Bonaccini sta valutando la chiusura di ogni scuola di ordine e grado, asili nido, impianti sportivi pubblici e privati e musei.




Un pensiero su “Coronavirus si allarga: 9 casi in Emilia”

  1. Non capisco due cose in questa storia: come è possibile che proprio i medici che dovrebbero avere i numeri per potersi difendere, sia per cultura che per equipaggiamenti, sono i primi ad ammalarsi. È evidente che le precauzioni intraprese e caldamente consigliate non sono sufficienti. Poi mi impensierisce la scelta di lasciare il libero arbitrio a persone positive, se manca loro… che sò… il sale, lo zucchero, escono e vanno all’iper. Oggi volevo prendere ancora qualcosina, per buona misura, esco alle 13 perché penso che tutti sono con legambe sotto il tavolo, purtroppo alle casse una grandissima stronza e maleducata ha fatto uno starnuto che per poco veniva giù il controsoffitto. Io, poraccia, ero dietro, ho trattenuto il fiato dentro una poderosa mascherina alla “the wall” e sono scappata più lontano possibile. Si vive male perché hai la consapevolezza che il governo non è affidabile con le sue scelte ed i singoli individui irresponsabili, fidarsi di chi non ha la più pallida idea di cosa sia il senso civico…

Lascia un commento