Coronavirus,sopresa: il ‘paziente zero’ non è italiano rientrato dalla Cina

Condividi!

Il paziente 0 non esiste. E’ ufficiale. “Il paziente zero non ha sviluppato gli anticorpi, non è lui. Va cercato. Questo cambia tutto il quadro”, spiega il vice ministro della Salute, Pierpaolo Sileri. Non è insomma l’uomo tornato dalla Cina con cui è entrato in contatto il 38enne di Codogno che poi è rimasto contagiato la fonte dell’infezione. Il tutto mentre è poi risultato positivo al coronavirus il cognato di quello che si pensava essere il paziente zero.

VERIFICA LA NOTIZIA

Intanto c’è il primo caso di coronavirus a Milano. Il paziente di Sesto San Giovanni che ha contratto l’infezione è un uomo di 78 anni ed è attualmente ricoverato all’ospedale San Raffaele, dove però si trova da circa una settimana. Al momento quindi si sta cercando di capire come l’uomo abbiamo potuto contrarre il virus, se in ospedale o nei giorni precedenti al ricovero.

Questo significa che il virus non è arrivato con l’italiano che era stato in Cina. Scommettiamo che c’entra qualche cinese come, probabilmente, a Padova:

Coronavirus: infetti anche a Milano, Torino e Piacenza, il caso dei CINESI a Padova e Venezia




5 pensieri su “Coronavirus,sopresa: il ‘paziente zero’ non è italiano rientrato dalla Cina”

  1. Il responsanbile dell’inizio della pandemia è l’ideologia dell’antirazzismo, dell’accoglienza, del politicamente corretto, del liberismo e del mondialismo a cui fedelmente aderiscono coloro che governano, senza averne diritto, la Nazione.

    Forze armate d’Italia è il tempo di agire: liberateci. Non c’è più tempo.

  2. Eh qui non capisco come mai è stata ignorata una cosa importante… pare che in Liguria ci sia un caso tenuto accuratamente nascosto. Questo tizio ha partecipato ad una maratona, un evento podistico, svoltosi a Santa Margherita e dintorni. Guardacaso il 38enne del focolaio di Codogno ammalato è uno sportivo e più precisamente un podista. Se avesse partecipato all’evento di pochissimo tempo fa potrebbe aver avuto rapporti ravvicinati, intanto col ligure, e poi con il famoso e ricercatissimo 0 (portatore sano o ripartito per chissà quale lido)

    1. Il Maestri ha fatto la “mezza” di Santa Margherita. Lo hanno detto quasi subito. Hai una fonte per questo “caso segreto” che avrebbe partecipato anche lui alla mezza? Anche il caso di Torino ha partecipato.

    2. Cercano di coprire tutto quello che possono!
      Queste ricerche sui contatti sono stronzate!Se io sono infetto e tocco te ed altre 20 persone, tu e gli altri 20 fate lo stesso e avanti così…la crescita non solo é esponenziale ma fulminea!!!Trovato uno ne escono altri 100, 1000 e così via!Temono il panico, disordini e caos (oltre alla vendetta di noi anti-accoglioni).Ormai non é questione di procedure ma di culo se ne usciamo senza danni eccessivi!!!Gli hanno steso il tappeto rosso ed ora é coronachan a decidere se e quanto restare.Pensa ai treni, i bus, i locali…bisognerebbe passare al setaccio tutto il paese.

  3. Ciao Antani, dopo aver letto la tua domanda mi sono documentata. Rai 3 aveva parlato di un caso risultato positivo dopo la maratona senza specificare il nome. Poi su rai 1 hanno detto che il 38 enne della Unilever aveva partecipato alla maratona facendomi arrivare ad un errata conclusione, ossia che i malati infettati durante l’evento fossero 2.
    Chiedo scusa per la confusione, in realtà il ligure di San Remo è risultato negativo e è ad oggi confinato in casa ma non ha partecipato alla maratona, ha viaggiato su di una nave dove si erano verificati casi.
    Una stranezza: la famosa cena del 38enne è avvenuta il 29 gennaio mi pare e la danno come probabile evento scatenante mentre la mezza maratona che era del 2 febbraio o giù di lì (ma certamente è avvenuta dopo la cena) dicono che sarebbe troppo lontana per essere considerata oggi un evento a rischio. Il giovane sopracitato era incredibilmente attivo e dopo la mezza ha giocato una partita di calcio. Purtroppo in entrambi gli eventi i fluidi schizzano, borracce condivise ecc
    con un epidemia in corso non avrebbero dovuto essere permesse…ma ormai

Lascia un commento