Immigrati in rivolta incendiano centro accoglienza in Molise

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Per questa feccia il governo abusivo, che ha importato in Italia il Coronavirus, vuole ripristinare l’accoglienza abolita da Salvini.

È scoppiata la rivolta questa mattina a Roccaravindola alta, in Molise, nel centro di accoglienza per immigrati che nel piccolo paese ospita decine di fancazzisti.

Ad innescare la violenta protesta sono stati alcune decine di immigrati che hanno dato fuoco a delle carte, materassi, cuscini e altro materiale infiammabile.

Stando alle prime notizie, i vigili del Fuoco hanno spento i focolai ed evitato che le fiamme potessero estendersi anche ad altro materiale infiammabile. Nessun ferito tra i rivoltosi, purtroppo.

Pare che gli immigrati senza permesso in quanto hanno perso il diritto all’accoglienza, attendono di essere espulsi. In pratica possono restare in Italia, ma senza poter usufruire del vitto e alloggio. Quindi è scoppiata la protesta.

Con ogni probabilità se la caveranno con una denuncia!




Vox

Un pensiero su “Immigrati in rivolta incendiano centro accoglienza in Molise”

Lascia un commento