Coronavirus dilaga: 14 infetti in Lombardia (5 medici), 2 a Padova, 9 paesi in quarantena

Condividi!

AGGIORNAMENTO:

All’ospedale di Cava de’ Tirreni (Salerno) è stato attivato il protocollo per un presunto caso di coronavirus. Il paziente è un bimbo, pare di tre anni, che è arrivato al “Santa Maria Incoronata dell’Olmo” con febbre molto alta.
Dovrà essere trasportato all’ospedale “Cotugno”, struttura specializzata in malattia infettive e struttura di riferimento in Campania per questi casi. Il trasferimento avverrà con un’ambulanza ad alto contenimento dell’associazione Humanitas di Salerno.

14 persone contagiate in Lombardia e 2 in Veneto, a Padova. Questi gli ultimi aggiornamenti sul contagio in Italia da Coronavirus.

VERIFICA LA NOTIZIA

Alle sei persone risultate positive in mattinata in Lombardia, se ne aggiungono altre 8. Di queste ultime, 5 sono medici.

Il primo focolaio del contagio di Coronavirus è un piccolo bar nella cittadina di Codogno. Oltre al 38enne – ricoverato in terapia intensiva – alla moglie dell’uomo e a un amico di 40 anni, ci sono altre tre persone che frequentavano il piccolo locale del paesino del Lodigiano. Si tratta di uomini tra i 70 e gli 80 anni.

I primi dati sui contagiati riguardano: un uomo di 38 anni di Codogno, dipendente della ditta Unilever, la moglie incinta di 8 mesi, un ragazzo che ha giocato a calcetto con il 38enne e tre clienti di un bar di Codogno. Tra fine gennaio e i primi di febbraio il 38enne è andato a cena con un collega tornato dalla Cina, un dipendente della Mae di Fiorenzuola d’Arda (Piacenza) che potrebbe essere il “paziente zero”. Questi non presenta sintomi da Coronavirus. Ha invece la polmonite il medico di base che ha prestato le prime cure al 38enne.

Primi due casi di Coronavirus a Padova, sarebbero due persone di età avanzata residente nella zona dei Colli Euganei. Uno dei due sarebbe in «gravi condizioni». Il primo test anticoronavirus è risultato positivo, si attende i risultati del secondo test. Il presidente della Regione, Luca Zaia, si starebbe recando a una riunione d’emergenza nella sede dell’Unità di crisi.

Regione Lombardia ha disposto l’isolamento in 9 paesi del Lodigiano

1. Codogno 2. Casalpusterlengo 3. Maleo 4. Fombio 5. Somaglia 6. Castiglione d’Adda 7. Bertonico 8. Castelgerundo 9. Terranova dei Passerini. A Codogno chiusi locali e bar. Casalpusterlengo ha chiuso scuole e nidi fino a martedì, mentre Castiglione d’Adda ha chiuso le scuole fino al 25.

“E’ pronta un’ordinanza che metterà in campo iniziative immediate per circoscrivere l’area dove si è sviluppato questo cluster”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa sui contagi da coronavirus registrati in Lombardia. “Un piano che ha chiaramente delle immediate scelte, che riguardano il territorio che e’ stato circoscritto, perché l’obiettivo essenziale è quello di circoscrivere quest’area, trattenerlo in una specifica area geografica”, ha aggiunto. L’ordinanza prevede nell’area in questione la sospensione delle attività lavorative delle imprese e delle attività scolastiche.

Dovevi mettere in quarantena chi arrivava dalla Cina, come dovresti fare ora (i 2.500 cinesi in Toscana?), sarebbe costato meno di bloccare intere zone del Paese. Si mette male.




Un pensiero su “Coronavirus dilaga: 14 infetti in Lombardia (5 medici), 2 a Padova, 9 paesi in quarantena”

Lascia un commento