Coronavirus, allarme virologo: “Rischiamo fine della Cina” – VIDEO

Condividi!

Con 19 casi (di cui 2 ancora da confermare) l’Italia è il Paese europeo con più persone contagiate dal Covid-19. Il virologo Pregliasco prevede nuovi casi

L’Italia ha il triste record di nazione con più casi registrati in quelle d’Europa.

Secondo la mappa, messa a punto con i dati della Johns Hopkins University di Baltimora, che sta monitorando la diffusione del virus, l’Italia è il Paese europeo in cui sono state registrati più paziento affetti dal Covid-19:

“Una situazione che si temeva, e che merita la massima attenzione”, ha dichiarato il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco. E aggiunge: “Altri casi ci saranno, dopo i 14 in Lombardia e i due ancora in attesa di conferma in Veneto. E la presenza dell’influenza complicherà molto lo sforzo di contenimento”, afferma l’esperto che sottolinea gli sforzi che si stanno facendo per cercare di evitare la diffusione dell’epidemia e “mitigare la situazione”.

Per il virologo Pregliasco va tenuto a mente lo scenario peggiore: “Come quello dell’influenza del 1918, la spagnola, che colpì il 35% della popolazione con molti morti. Se non mettiamo in pratica un’attività di contenimento, iniziando proprio quando il focolaio è più ristretto, rischiamo di ritrovarci nella situazione della Cina”.

“Non ci preoccupa il caso singolo, ma l’effetto potenziale distruttivo dell’attività lavorativa e della vita comune. Dobbiamo quindi tenere presente il peggio ma pensare ad agire per ridurre l’effetto complessivo”.

Un contagiato lo curi. Qualche decina anche. Migliaia diventa una catastrofe.




Un pensiero su “Coronavirus, allarme virologo: “Rischiamo fine della Cina” – VIDEO”

  1. I dati di Johns Hopkins hanno un gusto diverso rispetto a quelli cinesi ma usano lo stesso “aroma”. Non esiste pandemia se non fai i test.
    Nota a margine: quelli di Johns Hopkins sono quelli che fanno tutte quelle belle ricerche per far bloccare la pubertà ai ragazzini…
    Avete comprato il vostro biglietto per la “terra santa”? Devo assolutamente vedere il Santo Sepolcro prima di morire. Contagioso? Noooo, è solo influenza, rabbi.

Lascia un commento