Cassazione grazia Rackete, Ammiraglio furioso: “Sentenza scandalosa”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

E’ furiosa la reazione dell’Ammiraglio Nicola De Felice all’uscita delle motivazioni dietro la decisione della Cassazione a favore del non arresto di Carola Rackete.

L’ammiraglio contesta la scelta della cosiddetta ‘suprema’ corte di non contestare alla trafficante umanitaria il reato di avere speronato una nave da guerra, perché al comando della motovedetta non c’era un ufficiale della Marina militare, ma un maresciallo delle Fiamme Gialle: “La scandalosa sentenza della Cassazione che non considera “nave da guerra” la motovedetta della Guardia di Finanza solo perché non c’era al comando un ufficiale, male interpretando la parola inglese “officer” della legge del Mare ONU. La Cassazione sconfessa se stessa e le sue precedenti sentenze”.

Incredibile. E in effetti ci sono molteplici sentenze della stessa corte che affermano il contrario.

Conclude l’ammiraglio: “E poi porti sicuri prima di Lampedusa ne ha avuti a bizzeffe in Tunisia!!!!”.




Lascia un commento