Profughi stuprano bimba ritardata di 11 anni: “Ci ha dato il permesso”, lei tenta il suicido

Condividi!

Un “richiedente asilo” in età militare proveniente dall’Afghanistan ha confessato di aver violentato una bambina di 11 anni con difficoltà di apprendimento nella regione di Hannover, nella Bassa Sassonia, con due complici, anche loro migranti.

VERIFICA LA NOTIZIA

I tre afgani hanno approfittato del ritardo intellettivo della bambina e l’hanno violentata in tre diverse occasioni a settembre 2018, riporta il quotidiano tedesco Bild .

Khundal R., 22 anni, il cui nome completo non è ancora stato rilasciato dai media tedeschi per motivi di privacy, è un richiedente asilo dall’Afghanistan che è arrivato in Germania nel 2015 durante la crisi dei migranti, quando la Merkel ha spalancato i confini a quasi 1 milione di clandestini. L’afghano attualmente vive in Assia e si ritiene che abbia quattro alias.

Lunedì, Khundal R. è comparso al tribunale regionale di Hannover per il processo. Ha ammesso di aver contattato la bambina attraverso una chat online e l’ha convinta ad incontrarlo.

“Le ho appena chiesto se voleva fare sesso con me. Ha acconsentito “, ha detto Khundal R. alla corte.

La situazione è diventata ancora più sinistra quando Khundal ha portato con sé due dei suoi amici migranti di 19 anni, Ezatullah N. e Siya A., che si sono uniti all’abuso sessuale.

Il tribunale di Hannover ha sentito come Khundai ed Ezatullah si sono alternati a fotografare lo stupro della bambina di 11 anni. Le autorità hanno anche trovato selfie sul telefono cellulare di Khundai che mostrava i due migranti che stupravano la bambina.

La madre della vittima, un’infermiera di 36 anni, ha detto alla corte che prima degli stupri: “Era una bambina che rideva. Dopo quello che le è successo, non più ”.

Sua madre ha anche aggiunto che, dopo gli attacchi, sua figlia ha iniziato a farsi del male e ha tentato il suicidio. Ora vive in una casa di gruppo terapeutico.

Hanau, il video-testamento di Tobias: “Annientare chi non possiamo espellere”




2 pensieri su “Profughi stuprano bimba ritardata di 11 anni: “Ci ha dato il permesso”, lei tenta il suicido”

Lascia un commento