Il piddino che difese stupratori ora difende le Ong: “Assurdo multarle”

Condividi!

Delrio, l’uomo del Ponte, è il tipico personaggio che nasconde la propria inadeguatezza intellettuale dietro un buonismo da invasato. Nel suo caso verrebbe quasi voglia di dare ragione alla sua collega di cordata:

La giornalista di Rai3 contro le mamme italiane che “fanno troppi figli”

“I decreti Salvini hanno creato più insicurezza, perché hanno messo in strada persone che erano dentro un percorso di integrazione e che dall’oggi al domani sono diventati come dei fantasmi che girano per le nostre città”. Tipo Oseghale, che mentre era nel ‘percorso di integrazione’ gestito dalla coop vicina al Pd a Macerata faceva a pezzi Pamela. Con i suoi colleghi che spacciavano in città.

Ma Deliro ha affermato anche: “Poi ci sono esibizioni muscolari, come le multe alle Ong, che sono assurde”. Insomma, secondo l’espontente del Pd le navi delle Ong devono essere libere di fare ciò che vogliono.

Noi Delrio ce lo ricordiamo per questo:

Ministro Del Rio attacca Vox: “Non potete scrivere che immigrati stuprano”

Sono tutti parte della stessa cloaca culturale. Negheranno il male anche quando busserà alla loro porta. Fino ad allora sono pronti a sacrificarvi tutti.




Lascia un commento