Clandestino spezza la gamba a ciclista: neanche lo arrestano!

Condividi!

E’ accaduto Brembate, in provincia di Bergamo. ç’italiano, un 38enne, si trovava a bordo della propria bicicletta e stava percorrendo la strada quando ha inavvertitamente rischiato di investire il figlio dello straniero, un clandestino marocchino di 48 anni.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il nordafricano ha attaccato il 38enne, sferrando un calcio indirizzato ad una delle sue gambe. Il colpo è stato tanto forte da provocare una frattura dell’osso, ed i testimoni che si sono loro malgrado ritrovati ad assistere hanno immediatamente provveduto a contattare i soccorsi.

Mentre sul posto giungeva un’ambulanza, il marocchino ha subito cercato di far perdere le proprie tracce, allontanandosi dalla zona, l’italiano, invece, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale policlinico San Marco di Osio Sotto (Bergamo): frattura della tibia destra. Attualmente ricoverato nel reparto di traumatologia, il 38enne ha ricevuto una prognosi di oltre 40 giorni.

Il magrebino è stato individuato dopo solo alcune ore nella propria abitazione.

Tradotto negli uffici della caserma per le usuali pratiche di identificazione ed incriminazione, il 48enne è risultato essere un pregiudicato clandestino.

Ma il bello deve ancora venire: accusato di lesioni personali gravi, se l’è cavata con una denuncia a piede libero. Venuti a conoscenza dello stato di irregolarità del nordafricano, i militari hanno inoltre provveduto a segnalarlo per ingresso e soggiorno illegale sul territorio nazionale. Il 48enne sarà probabilmente espulso dal nostro Paese: la procedura sarebbe già stata avviata.

Certo, come no. Un foglietto. Poi dirà di avere un figlio qui, e troverà una fottuta toga rossa che non ne permetterà l’espulsione.




Un pensiero su “Clandestino spezza la gamba a ciclista: neanche lo arrestano!”

Lascia un commento