Carola Rackete pronta a “nuova missione” per traghettare clandestini in Italia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Pronta a ripartire”. Carola Rackete, la trafficante umanitaria tedesca, capitano della Sea Watch, arrestata lo scorso giugno a Lampedusa per avere forzato il blocco della Capitaneria di porto speronando una motovedetta italiana, è pronta a ripartire per una nuova missione per traghettare clandestini in Italia.

Ecco come è ridotta l’Italia.

Lo ha dichiarato la trafficante umanitaria in un’intervista all’agenzia di stampa tedesca Dpa. Del resto, con il Pd al governo, le Ong sono ormai il braccio armato del governo italiano, a cui Lamorgese ha appaltato il traffico di clandestini dalla Libia.

Resta per la Rackete un problema giudiziario: agli arresti domiciliari e poi rilasciata e autorizzata a lasciare l’Italia, è ancora sotto processo per favoreggiamento dell’immigrazione illegale e resistenza a nave militare.




Un pensiero su “Carola Rackete pronta a “nuova missione” per traghettare clandestini in Italia”

  1. All’angolo sinistro, del peso di 40 kg dredd inclusi carola rackete, all’angolo destro, del peso di 0,0000000000000001 microgrammi, il pluricampione intercontinentale dei pesi virus…Cooooooronaaaaa Chaaaannn!!!
    Diamo inizio all’incontro!

Lascia un commento