Immigrata abortisce 6 volte: “Tanto pagano gli italiani”, furia Salvini

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Tra le varie frecciatine lanciate dal palco dei congressi dell’Eur di Roma, Matteo Salvini ha puntato il dito contro le donne straniere che si presentano nei pronto soccorso di Roma per chiedere l’aborto.

Nel corso della manifestazione “Roma torna capitale” il segretario della Lega ha lanciato un messaggio che è risuonato forte e chiaro: “Ci sono migliaia di cittadini che non pagano una lira. Io dico che la terza volta che ti presenti paghi”.

Scendendo nel dettaglio, Salvini ha sottolineato come non intenda affatto giudicare la scelta di abortire o meno perché “è giusto che sia la donna a scegliere”. In ogni caso, ha proseguito il leghista, “non puoi arrivare a prendere il pronto soccorso come la soluzione a uno stile di vita incivile per il 2020”.

Il problema principale è che gli immigrati, a detta dell’ex ministro dell’Interno, “hanno scambiato i pronto soccorsi per l’anticamera di casa”. “Delle infermiere del pronto soccorso di Milano – ha raccontato Salvini – mi hanno segnalato che ci sono delle donne che si sono presentate per la sesta volta per una interruzione di gravidanza”.

L’unica prestazione che dobbiamo fornire gratis alle immigrate come queste è proprio l’aborto. Pratica mostruoso, soprattutto se seriale, ma dal nostro punto di vista meno soldati per il loro esercito.

La loro elevate propensione all’aborto è uno dei pochi ostacoli alla sostituzione etnica. Anche se è bruttissimo dirlo.

E dipinge perfettamente la ‘cultura’ di chi ci sta invadendo: se abortiscono sei figli di fila, cosa sono pronti a fare ai vostri?

Per chi abortisce una volta – ovviamente non parliamo di casi come stupri o patologie – si può anche trovare una motivazione, visto che non è una scelta fatta a cuor leggero. Chi lo fa sei volte è una serial killer.




2 pensieri su “Immigrata abortisce 6 volte: “Tanto pagano gli italiani”, furia Salvini”

  1. ecco perche’ salvini e’ una sotto specie di finocchio che io non ho votato ne mai votero’, Non si abortisce punto!…. se sei donna e vuoi abortire, va a fa in culo, vota altri, se voti me tu non abortisci, se sei una handicappata troia negra che stai qua a fare la zoccola, invece che fare la zocvola in africa te non abortisci , e se lo fai paghi doppio, da subito, vedi che poi una non abortisce piu! gli passa il pensiero

  2. Bisognava infuriarsi negli anni ottanta, quando gli aborti erano 300 mila l’anno circa, ed era praticato esclusivamente da donne italiane. Questo significa che molte donne che oggi hanno dai 50 ai 75 anni, per buona parte sposate, hanno abortito ben più di una volta nella vita, e tutto questo perché non é stata applicata l’obiezione di coscienza da parte dei ginecologi di allora, prevista dalla 194, seppur legge criminale. Oggi essendoci molti stranieri e meno italiane in età feconda, numerosi sono gli aborti delle immigrate.

Lascia un commento