Coronavirus, Partito Comunista mette taglia sugli infetti: catturati come animali randagi

Condividi!

La Cina, nel disperato tentativo di fermare la diffusione del coronavirus, ormai fuori controllo, mette una taglia sugli infetti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella provincia settentrionale dell’Hebei, i funzionari locali hanno offerto 1.000 yuan, l’equivalente di circa 130 euro, per ogni persona di Wuhan segnalata in zona.

Le immagini online mostrano città che scavavano vere e proprie trincee per bloccare l’ingresso agli estranei. Alcuni residenti dei condomini hanno barricato le porte delle loro torri.

Nella provincia orientale del Jiangsu, famiglie di ritorno da Wuhan sono state sigillate in casa loro. Presunti infetti vengono cacciati per strada come animali randagi.




Un pensiero su “Coronavirus, Partito Comunista mette taglia sugli infetti: catturati come animali randagi”

Lascia un commento