Coronavirus in Nordafrica: flotta Ong traghetta clandestini senza controlli, emergenza

Condividi!

AGGIORNAMENTO: IL CONTAGIATO IN EGITTO SAREBBE UN TURISTA CINESE

E’ vergognoso che i media di distrazione di massa non si occupino di una doppia emergenza: barconi e cinesi di ritorno.

Coronavirus è ormai in Nordafrica:

Coronavirus, primo caso in Nordafrica: accanto alla Libia, da dove partono i barconi

Era solo questione di tempo. Ma il fatto che sia proprio in una zona adiacente alla Libia è drammatica per l’Italia.

Messina, sbarco Aita Mari: diretta video

LIVE Messina, la Aita Mari al porto con 158 migranti a bordo

Posted by Local Team on Wednesday, February 12, 2020

Ma non solo. I casi, secondo il governo russo e ricercatori sia occidentali che africani, sarebbero molti:

Coronavirus: già molti casi in Africa, ora è emergenza barconi

Perché non si applica la quarantena ai clandestini? Soprattutto a quelli provenienti in aereo dal Bangladesh e arrivati a Tripoli per imbarcarsi a pagamento verso l’Italia?

Ricordiamo che gli ultimi sbarchi riguardano clandestini bangla. Sul Bangladesh pesa, per l’Italia, questo allarme:

Arriva nave Ong con 200 bengalesi: hanno pagato 10mila euro a testa per sbarcare in Italia

Arrivano in Africa in aereo per poi imbarcarsi sui barconi. E ce ne sono quasi 200 ora su una nave che sta per sbarcare a Messina. Perché non vengono messi in quarantena per 24 giorni?

Niccolò è tornato in Italia questa mattina, dopo settimane ‘ostaggio’ in Cina. Atterrato all’aeroporto militare di Pratica di Mare l’aereo KC 767A dell’Aeronautica militare, il diciassettenne friulano che per ben due volte non ha potuto fare rientro con gli altri nostri connazionali, nonostante le analisi avessero escluso un contagio da coronavirus, è arrivato con un volo speciale in bio-contenimento ossia su una speciale barella isolata che, dopo lo sbarco, è stata caricata su un’ambulanza per trasferire il giovane all’ospedale Spallanzani per gli accertamenti e l’isolamento.

Intanto, ‘loro’ sbarcano a centinaia, ogni giorno, senza controlli:

Coronavirus in Nordafrica: ma in Italia sbarcano senza controlli, anche oggi a Lampedusa – FOTO

Voi direte, lui arriva dall’epicentro dell’epidemia, loro no. Vero, ma a parte che il Coronavirus è ormai in Africa, probabilmente da diverse settimane, come loro arrivano senza controlli anche migliaia di cinesi proprio da Wuhan e altre zone epicentro dell’epidemia:

Perché Niccolò è arrivato con una barella di bio-contenimento (giustamente), e questi sbarcano senza alcun controllo?

Un caso diagnosticato in Egitto. Si è concretizzata la paura degli scienziati: nel Continente nero i contagi sono difficili da contenere e l’escalation è probabile. Le navi delle Ong aumentano i rischi per il nostro Paese. Ma il governo se ne frega.

Ma non solo. Il pericolo arriva anche via aereo. Stanno tornando i cinesi dalle zone colpite dal contagio. Il tutto senza controlli obbligatori e senza quarantena.

VERIFICA LA NOTIZIA
Roba da matti. Sono 2500 i cinesi che stanno tornando – o dovrebbero tornare – in questi giorni in Toscana dalla Cina. Tutti residenti in Italia, che erano andati a festeggiare il loro Capodanno in patria.

Ad annunciarlo tutto bagnato il presidente della Regione, Enrico Rossi.

La maggior parte dei cinesi – ha spiegato sempre Rossi (il 90 per cento ndr) – proviene dallo Zhejiang: zona dell’epidemia e quarta regione per numero di casi accertati del virus.

Si tratta di circa 2.000 cinesi abitanti a Prato e 500 a Firenze. Il presidente ha anche specificato che nella provincia cinese di Zhejiang risultano ufficialmente “1.162 casi di contagio ad oggi”. In realtà i dati ufficiosi moltiplicano tutti i numeri ufficiali cinesi per 100. Ma, anche affidandoci ai dati del governo cinese, è folle fare entrare in Italia da una delle zone del contagio a migliaia di individui.

Perché permettiamo il rientro di una massa tale di cinesi dalle zone infette? Perché Niccolò è arrivato su una barella di bio-contenimento, e loro invece arriveranno belli liberi? E’ scandaloso:

https://voxnews.info/2020/02/15/coronavirus-niccolo-sbarca-blindato-nella-super-barella-e-i-clandestini-senza-controlli/




Lascia un commento