Conte infiltrato del PD, nel 2013 nominato dal Parlamento abusivo

Condividi!

Specifichiamo, il Parlamento lo aveva designato, a partire dal 2013, componente del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa, di cui è diventato poi vicepresidente. A votarlo sia il Pd che il M5s.

Ricordiamo che già quello era un Parlamento abusivo, uscito da un’elezione con legge elettorale incostituzionale che diede al Pd, che prese poco più del 30 per cento e poche centinaia di voti in più del centrodestra (probabilmente frutto di brogli) una maggioranza bulgara alla Camera e al senato grazie ai voti dei senatori nomadi di Alfano.




Lascia un commento