Immigrato sputa contro le donne: “Lo faccio perché sono superiore”

Condividi!

E’ accaduto in pieno centro a Torino. Un marocchino di 42 anni sputava contro le donne che incrociava lungo il suo cammino per “manifestare la sua superiorità”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Diverse le segnalazioni giunte al 112: la polizia è quindi intervenuta. Sottoposto a controllo, lo straniero, che era privo di documenti, si è rifiutato di fornire le proprie generalità per poi spiegare che, al passaggio di una donna, era solito sputare perché da lui usa così manifestare la propria superiorità.

Quando ha capito che i poliziotti avrebbero proceduto nei suoi confronti, ha tentato di corromperli con 10 euro affinché lo lasciassero andare via.

Al rifiuto ha tentato addirittura di infilare la banconota nella giacca della divisa. Come se fosse in un locale equivoco.

Respinto, il marocchino, con numerosi precedenti, ha sputato anche sugli agenti, insultandoli e cercando di colpirli con dei calci alle gambe. Lo straniero ha continuato la resistenza anche negli uffici della Questura, dove è stato arrestato, oltre che per l’istigazione alla corruzione, anche per la resistenza opposta.

Andava terminato sul posto.




5 pensieri su “Immigrato sputa contro le donne: “Lo faccio perché sono superiore””

  1. Quelle che vanno a letto con afroislamici, un mega sputo a testa lo dovrebbero ricevere da noi maschi europei. Immagino che secondo il PD questo elemento é una risorsa indispensabile per l’economia italiana e che ci serve perché sputando addosso alle donne paga le pensioni all’INPS.

Lascia un commento