Coronavirus, per governo russo è già in Africa

Condividi!

Il Canale 9, di proprietà di Discovery Inc. ha tutto l’interesse a non bloccare i flussi dall’Africa:

Secondo il governo russo Coronavirus è già in Africa:

Coronavirus è arrivato in Africa: “Molti casi”, ora è allarme barconi

La probabile porta d’ingresso del virus in Africa è Addis Abeba: la Ethiopian Airlines è infatti la più importante compagnia aerea del continente e continua a mantenere i voli con la Cina. Una decisione che fa tremare l’Oms. Numeri alla mano: in Africa vive circa un milione di cinesi, in Cina studiano 80mila giovani africani (5mila nell’Hubei), Pechino è il primo partner commerciale del continente e 8 voli diretti al giorno li uniscono. Ma in Africa non è stato diagnosticato alcun caso. Del resto ci sono solo due laboratori che lo diagnosticano.

I Paesi dell’Unione Europea, ma soprattutto quelli dell’area Schengen, hanno bisogno di una linea comune e di un approccio collaborativo per limitare la diffusione del virus. Si evince dalle parole del presidente di turno del Consiglio dei ministri europeo della Salute, il croato Vili Beros. Nel corso della riunione, Beros ha affermato senza mezzi termini: “Se epidemiologicamente l’emergenza si intensifica, verranno prese misure straordinarie”, non escludendo la chiusura dei confini europei, con particolare riferimento ai voli internazionali.




Vox

5 pensieri su “Coronavirus, per governo russo è già in Africa”

  1. PREGO CHE I CINESI, L’INTERO POPOLO, L’INTERA CINA, POSSA ESTINGUERSI IN MASSA E CHE NON SOPRAVVIVA NESSUNO. DOVETE MORIRE TUTTI A MILIONI E MILIONI. SIETE SOLO UN ENORME CANCRO. SIETE STATI SEMPRE IL TUMORE DEL MONDO. PER OGNI CANE UCCISO DEVONO CREPARE 1000 DEI VOSTRI BAMBINI MONGOLOIDI. MALEDETTA RAZZA DEL DEMONIO. I GIAPPONESI DOVEVANO STERMINARVI TUTT DAL PRIMO ALL’ULTIMO.I

  2. Addis Abeba, conosco questo posto… Mi viene in mente una canzoncina: “Se tu dall’altipiano guardi il mare, moretta che sei schiava fra le schiave, vedrai come in un sogno tante navi, e un tricolore sventolar per te!” Tutti insieme, ritornello.

  3. Ma in Africa non è stato diagnosticato alcun caso. Del resto ci sono solo due laboratori che lo diagnosticano.
    “Se epidemiologicamente l’emergenza si intensifica, verranno prese misure straordinarie”, non escludendo la chiusura dei confini europei, con particolare riferimento ai voli internazionali.
    .

Lascia un commento