Coronavirus, cinesi ammazzano i cani a bastonate per strada: è strage – VIDEO

Condividi!

Sei morti anche tra il personale medico in Cina.. Impennata anche dei medici contagiati: all’11 febbraio, data dell’ultima stima resa nota dalla Commissione sanitaria nazionale, sono 1716 ovvero il 3,8% dei casi totali confermati in Cina. Il viceministro Zeng Yizin, membro della Commissione sanitaria, ha detto che 1102 operatori sanitari sono stati contagiati a Wuhan, mentre altri 400 si sono ammalati in altre zone della provincia di Hubei.

Questi sono gli improbabili dati ufficiali diffusi dalle autorità comuniste.

VERIFICA LA NOTIZIA

Intanto in molte zone della Cina, dopo avere pasteggiato a pipistrelli, gli abitanti se la prendono con i cani.
A decine sono stati barbaramente uccisi in strada a colpi di bastone perché, secondo i cinesi, gli animali domestici diffonderebbero il coronavirus.

Tutto questo nonostante l’Organizzazione mondiale della sanità abbia affermato che non vi sono prove della diffusione del virus attraverso cani e gatti.

A denunciare la Chengdu Pet Adaptation Platform, che ha diffuso foto e video. In uno di questi filmati si vede un agente, della contea di Yongjia, che uccide a bastonate un cane spaventato sul ciglio della strada. I passanti assistono alla scena e incitano l’agente a uccidere l’animale.




Vox

Un pensiero su “Coronavirus, cinesi ammazzano i cani a bastonate per strada: è strage – VIDEO”

Lascia un commento