Ong,Casarini chiede 30mila euro per pagare gli stipendi ai ‘volontari’

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo il dissequestro da parte a Mare Jonio e ora la nave dei centri sociali è pronta a tornare in mare a prelevare clandestini:

La cricca rossa colpisce ancora, dissequestrata la nave di Casarini: “Subito in Libia”

Ma per farlo vuole 165.200 euro. Di questi, 33.500 euro per servono a pagare i cosiddetti ‘volontari’. Più 30.000 euro di carburante, 17.500 euro per le attrezzature di soccorso e 23.700 euro utili alle riparazioni del cantiere e agli interventi per l’adeguamento alle norme di salvataggio. Le spese portuali necessitano di altri 16.500 euro, mentre 14.600 euro vengono conteggiati dalla Mediterranea per i lavori di cantiere necessari per una nuova pompa sentina. Le spese per la barca di supporto ammontano a 15.000 euro, le provviste per i beni di prima necessità come rifornimento dell’acqua costano all’associazione 3.400 euro. Più dispendiosa la manutenzione e l’acquisto degli apparti radio e comunicazione: 4.500 euro. Poi ci sono i soldi per la logistica la cui somma è di 4.000 euro. Ma non basta, serve denaro anche per l’equipaggiamento della nave, una spesa che si aggirano attorno ai 2.500 euro.

Potrebbero rispondere all’appello i vecchi finanziatori. Come Matteo Orfini del Partito Democratico che tempo fa aveva versato 1.500 euro sul conto “Saving Humans”. Così come la Caritas di Formigine in provincia di Bologna che era riuscita a portare 4.600 euro di sottoscrizioni. Ma non basta. Dell’elenco dei sostenitori del “disobbediente” Luca Casarini ha fatto parte persino la Regione Emilia-Romagna. L’ente targato Pd, capitanato dal neo rieletto governatore Stefano Bonaccini e risultato tra i finanziatori della Nave Mare Jonio ha infatti una partecipazione del 0,0797% nel capitale di Banca Etica, la quale avrebbe erogato un prestito di circa 460mila euro per finanziare la missione “Mediterranea Saving Humans”, oltre all’organizzazione di un crowdfunding che ha portato a raccogliere ulteriori 586mila euro.




2 pensieri su “Ong,Casarini chiede 30mila euro per pagare gli stipendi ai ‘volontari’”

  1. Beh, manda il conto a soros&c., poi puoi sempre usare i proventi di quella bettola abusiva dal pittoresco nome “allo sbirro morto” che gestisci…o non rende abbastanza?
    Fai lo sconto sardine e vedrai!

  2. se uno e’ volontario, non rompesse il cazzo, se non e’ volontario ma e’ stipendiato e’ assicurato
    ? pensione inail inps ecc ecc… gli ispettori del lavoro che ci rompono il cazzo dove stanno?

Lascia un commento