Coronavirus, ambasciata Cina ordina:non discriminare cinesi

Condividi!

Un appello a fermare le aggressioni ai
cinesi è arrivato dal funzionario dell’
ambasciata cinese che ha accompagnato i
20 turisti dimessi dallo Spallanzani,

“Nella comunità cinese si sta diffon-
dendo il panico.Non per l’epidemia di
coronavirus, ma per la sicurezza-dice-
Ci sono state aggressioni verso cinesi
in Italia,non turisti,ma comunità cine-
se.Vorrei invitare gli amici italiani a
fare attenzione alla sicurezza dei no-
stri connazionali che vivono in Italia,
di evitare pregiudizi,distinzioni. In-
sulti e minacce non sono tollerabili”.

Vi stiamo curando gratis decine di potenziali infetti, oltre alle centinaia di migliaia di clandestini che vengono schiavizzati nelle fabbrichette dei vostri presunti imprenditori in tutta Italia, state muti.

Voi i presunti infetti li mettete in gabbie d’acciaio, di cosa parliamo?




Vox

2 pensieri su “Coronavirus, ambasciata Cina ordina:non discriminare cinesi”

  1. Avete mai pensato a cosa ci imporrebbero se un giorno la Cina, come vorrebbe, dominasse l’intera Eurasia e la costa occidentale delle Americhe? Se già oggi tentano di dare ‘ordini’, e se il trattamento che riservano ai cinesi nazionali, ossia i mandarini, per non parlare di iuguri e tibetani che non considerano veri cinesi, anche se hanno la cittadinanza, figuriamoci come tratterebbero dei popoli soggetti che devono anche pagarla, a loro giudizio, per il passato coloniale. Altro che processi per qualche parola di troppo su internet, persino il controllo che esercitava la RDT sarebbe roba da dilettanti.

Lascia un commento