Coronavirus è arrivato in Africa: “Molti casi”, ora è allarme barconi

Condividi!

Lo ha annunciato poco fa il ministero degli Esteri russo. Il responsabile del dipartimento Africa ha annunciato che ci sono già molti casi di coronavirus nel continente africano.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’epidemia di polmonite virale si “è diffusa in Africa dove sono stati rilevati casi”, ha annunciato in una conferenza stampa Oleg Ozerov, vicedirettore del dipartimento africano del Ministero degli affari esteri russo.

“Ci sono”, ha detto Ozerov, in particolare, informazioni che non sono stati identificati casi confermati di coronavirus nel continente africano.

Secondo un rapporto ufficiale pubblicato martedì 11 febbraio, l’epidemia ha ucciso 1.016 persone nella Cina continentale (esclusi Hong Kong e Macao). Per l’OMS, il crescente numero di casi di trasmissione al di fuori di questo paese potrebbe favorire una diffusione più ampia in tutto il mondo, riferisce.

Coronavirus, laboratorio africano: “nessun infetto in Africa perché nessuno sa rilevarlo”

Ma secondo studi occidentali e dissidenti il numero dei contagiati in Cina sarebbe nell’ordine delle centinaia di migliaia e i morti decine di migliaia.




3 pensieri su “Coronavirus è arrivato in Africa: “Molti casi”, ora è allarme barconi”

  1. dico che questi che fanno arrivare se hanno il corona virus e si diffonde in italia sara 1 bel problema. spero che x primi becchi conte lamorgese e tutti quelli del pd.che stanno rovinando in tutti i sensi l’italia . perche stanziare tanti miliardi x qquesta gentaglia invece di aiutare gli italiani e dare piu alle famiglie x fare piu figli e non dara la cittadinanza a questi che vogliono impadronirsi dell’italia. e li senti dicono non vedo lèora di tagliare la testa a 1 italiano.se lo dicessi io mi ipiccherebero subito a questi merdosi non succede niente e tutto permesso

I commenti sono chiusi.