Nigeriano massacra di botte militare: Lamorgese chiama africano per un taglietto – VIDEO

Condividi!

Oggi un carabiniere è stato massacrato di botte da uno spacciatore nigeriano a Bologna. Ne abbiamo parlato:

Nonostante la spalla rotta è riuscito a bloccare il nigeriano, un richiedente asilo. Come sempre:

Si devono lasciare massacrare, perché non possono usare le armi. Da quando è cambiato il ministro dell’Interno, questi fatti stanno aumentando. Una vera e propria escalation: perché i migranti sentono di avere le spalle coperte dal governo, mentre poliziotti e carabinieri si sentono abbandonati.

E hanno ragione. Cosa ha fatto oggi il ministro dell’Interno Lamorgese? Ha chiamato il carabiniere per dare la propria solidarietà, direte voi. E invece no. Ha chiamato un abusivo senegalese a cui un gruppo di ragazzini avrebbe fatto un taglietto sul sopracciglio:

Immigrati commettono 700 reati al giorno: Lamorgese chiama il senegalese per un taglietto

Roba da matti.




2 pensieri su “Nigeriano massacra di botte militare: Lamorgese chiama africano per un taglietto – VIDEO”

  1. Mi sa che nei prossimi giorni avrà meno tempo per i negri: la contea di Santa Clara, California dichiara lo stato di emergenza per il coronavirus. Giusto per una localizzazione geografica, Palo Alto, San José; insomma, la parte sud della baia di San Francisco.
    E per domani una vocina mi parla delle mille luci di Las Vegas. E noi? Oggi sentivo uno in tv che diceva una cosa tipo “abbiamo fatto 50 test e 38 erano negativi”. E gli altri?

Lascia un commento