Marocchino che ha distrutto ufficio postale era libero: picchia commessa, ma lo scarcerano ancora

Condividi!

Ricordate il marocchino che a Piove di Sacco ha devastato l’ufficio postale? Lui:

Non gli spetta il Reddito di Cittadinanza: immigrato devasta Poste – VIDEO

Due giorni dopo era libero. E ha subito occupato la casa di un italiano:

L’immigrato che ha distrutto le Poste rilasciato dopo 2 ore: sfonda porta e occupa casa

Dite che è rimasto in carcere? E’ stato espulso? Ma no. Abdelouahed Atourabi continua infatti ad imperversare e delinquere nella zona.

Il trentanovenne cittadino marocchino senza fissa dimora, che a inizio anno aveva letteralmente messo sottosopra in pieno giorno un ufficio postale, si è reso protagonista dell’ennesimo gesto criminale.

Venerdì sera ha ferito con una bottigliata in testa una giovane commessa di un market che lo aveva scoperto a bere tra le corsie del punto vendita.

Questa volta è stato arrestato, ha trascorso la notte in cella di sicurezza e quindi processato per direttissima per furto aggravato, danneggiamento e lesioni personali.

Ma ancora una volta è libero. Infatti l’altra mattina l’arresto è stato convalidato dal giudice che ha disposto l’immediata scarcerazione, con obbligo di firma giornaliera in caserma, in quanto l’avvocato difensore ha chiesto i termini a difesa.

Dopo avere devastato le Poste, il giorno successivo era stato trovato dai carabinieri a occupare abusivamente, sempre in città, un casolare, nel quale era anche riuscito a manomettere l’impianto elettrico.




Vox

2 pensieri su “Marocchino che ha distrutto ufficio postale era libero: picchia commessa, ma lo scarcerano ancora”

Lascia un commento