Beschin contro Zaia: “La bellezza italiana è bianca”

Condividi!

L’ormai ex consigliere della Lega di Arzignano: «Le mie parole sono state volutamente fraintese e strumentalizzate. Il vero razzismo è non vedere la bellezza nelle diversità»

«Sono sorpreso e anche amareggiato nel constatare come le mie parole siano state volutamente fraintese e strumentalizzate». Inizia così l’intervento odierno di Daniele Beschin, consigliere del gruppo Lega di Arzignano, espulso e attaccato ieri dai suoi compagni di partito per un post scritto sulla modella italosenegalese Maty Fall Diba finita sulla copertina di Vogue e definita dal giornale «bellezza italiana».

VERIFICA LA NOTIZIA

«Il mio commento era riferito solo a dei canoni di bellezza e non al fatto che la bellissima Mati sia una ragazza italiana, fatto indiscutibile – specifica Beschin -. La stessa cosa per intenderci varrebbe se un ragazza italiana vivesse da tempo in Cina. Pur essendo integrata in quel paese rimarrebbe una bellezza italiana. Negare che ci sia una bellezza tipica della nostra terra, così come una tipicamente africana, asiatica, sud americana e così via, è cadere nell’ipocrisia. Un’ipocrisia pericolosa che nega le differenze, anziché riconoscerne la bellezza e il valore. Non so cos’abbia letto Celebron e reputo anche di essere stato espulso dal gruppo della Lega Nord per dei giochi di palazzo e per delle guerre fratricide interne alla Lega che non mi riguardano, però di razzismo nelle mie parole non c’era nulla. Il vero razzismo è di chi non vede la bellezza nelle diversità. Evviva dunque le diversità. Evviva chi non rinuncia ad essere se stesso e auguro sinceramente a Mati il grande successo che merita».

Ci raccomandiamo, dite che è bellissima, altrimenti siete razzisti. E’ il mondo alla rovescia in cui si nega l’evidenza delle cose: maschio e femmina non esistono, le razze non esistono e siamo tutti identici. E se appariamo diversi è solo perché siamo talmente razzisti da non riconoscerlo.

Zaia caccia leghista perché ha detto: “Gli italiani sono bianchi”




Vox

7 pensieri su “Beschin contro Zaia: “La bellezza italiana è bianca””

  1. Il mio ideale é naturalmente quella bianca, di qualsiasi fenotipo, e neanche a me piacciono le africane. Però sono obiettivo, la modella in questione non è brutta, semplicemente non rappresenta la bellezza italica, men che meno veneta poi. Siamo governati da troppi invertiti culturali, il cui fronte é trasversale, per i quali noi dobbiamo rassegnarci al fatto che non esistono le differenze razziali, adeguarci alla sostituzione etnica e arrenderci di fronte al fenomeno, e di conseguenza accettare che esistono “connazionali diversi”. Ma il problema maggiore è l’opinione pubblica che spesso e volentieri si allinea al pensiero degli invertiti culturali che ci governano.

Lascia un commento