Giudice caccia famiglia italiana di casa perché disturba i vicini africani

Condividi!

Convivenza multietnica da incubo in un condominio di Vicenza. A pagare una famiglia italiana con figlia accusata di essere ‘razzista’ nei confronti degli africani.

Alla fine un giudice ha cacciato una famiglia italiana da casa sua perché, dice, disturbava una famiglia africana.

Così, papà, mamma e figlia italiani sono stati cacciati casa loro. Si tratta di un allontanamento vero e proprio, come misura precauzionale in un procedimento penale.

I tre italiani, sono accusati di stalking nei confronti dei vicini, con l’aggravante, solita, dei fantomatici motivi razziali.

In attesa che la vicenda giudiziaria giunga all’epilogo (siamo solo in fase di indagine preliminare) il giudice Barbara Maria Trenti ha ordinato ai tre di lasciare l’appartamento. Casa loro! Prima del processo!

È dal 2017 che la famiglia di immigrati presenta denunce, in alcuni casi anche esibendo certificati medici per ricoveri di breve durata in ospedale.

Leggiamo dal giornale locale:

Ne emerge un quadro di episodi che si susseguono nel tempo: ad esempio, una volta sono state fatte trovare ossa di pollo nella buca delle lettere. In un altro episodio, è stata gettata immondizia nell’orto condominiale. Un’altra volta è stata gettata acqua dal balcone.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli autori sarebbero un operaio cinquantenne, la moglie più giovane di una decina di anni che lavora come bidella e la figlia. I denuncianti hanno riferito di essere stati offesi con frasi del tipo: “Scimmia africana di m… torna al tuo Paese”. Oppure: “Sei in Italia per rubare, se apri la finestra ti ammazzo”.

Ovviamente queste solo solo le accusa degli africani. Nulla di provato. Potrebbe essere vero, ma anche non vero. Eppure il giudice ha cacciato gli italiani da casa loro.

Un assaggio di quello che si preparano a fare.




3 pensieri su “Giudice caccia famiglia italiana di casa perché disturba i vicini africani”

  1. Caro\a giudice, a questo punto per NON essere RAZZISTA si devono ESPELLERE dall’Italia SENZA DISTINZIONI tutti coloro che venuti in Italia e DICONO: ITALIA DI MER**. O, ITALIANO DI MER** solo perché’ chiamiamo le forze dell’ordine MENTRE SPACCIANO, ci gettano la spazzatura in testa,lasciano spazzatura e bottiglie rotte dove bivaccano con con le quali a volte ci minacciano, urinano sui muri…

  2. la famiglia italiana non doveva andare via ma restare li con tutte le loro forze e assurdo che 1 giudice donna faccia queste cosee. sapendo che questa gentaglia che arriva dall’africa sono peggio delle bestie molto probabilmente il giudice a paura di questa gentaglia-

Lascia un commento