Disabile su sedia a rotelle massacrato da immigrato che occupava il suo posto auto

Condividi!

Aggredito da solito immigrato un disabile di 42 anni residente a Pineto, in Abruzzo. Insieme alla moglie si era recato al supermercato per fare la spesa e, nello spiazzo antistante al negozio, l’uomo, costretto a muoversi con la sedia a rotelle, ha trovato il posto riservato ai disabili occupato dal mezzo dell’immigrato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quando il disabile ha chiesto al proprietario di spostarlo per parcheggiare la sua auto, l’immigrato di 59 anni, già noto alle forze dell’ordine, ha tolto la catena antifurto alla sua bicicletta e con questa si è accanito contro il disabile e la moglie accorsa in suo aiuto.

Le urla della coppia hanno attirato l’attenzione dei passanti che hanno chiamato immediatamente i carabinieri. I militari, giunti sul posto in pochi minuti, hanno bloccato l’aggressore e chiamato i soccorsi: l’uomo in carrozzina è stato ricoverato al pronto soccorso di Atri per diverse lesioni.

La moglie del disabile è in stato di choc e anche lei ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Lo slovacco, una volta immobilizzato è stato perquisito. Nel suo zaino è stato trovato un coltello a serramanico e due carte bancomat rubate lo scorso giugno a due signore di Tolentino, nelle Marche. Lo straniero è stato arrestato per lesioni personali aggravate, violenza privata, minaccia, ricettazione e porto abusivo di coltello. Domattina si svolgerà l’udienza di convalida dell’arresto.




Vox

Un pensiero su “Disabile su sedia a rotelle massacrato da immigrato che occupava il suo posto auto”

  1. Diamo la libertà di ingresso tutti:queste sono le normali conseguenze dei comportamenti dei sinistroidi e della magistratura,la quale,nonostante i vari reati che vengono loro attribuiti,li lascia sempre in libertà.

Lascia un commento