Santanchè indagata per odio razziale: “Il 90% va a fare la prostituta”, in realtà sono l’80%

Condividi!

Indagata Daniela Santanchè per “diffamazione aggravata, propaganda e istigazione all’odio razziale”. La pitonessa nel mirino della procura di Genova dopo la denuncia di Aleksandra Matikj, presidentessa del Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione. Una denuncia piovuta per quanto detto dalla Santanchè nel corso di una puntata di CartaBianca, il programma di Bianca Berlinguer su Rai 3: “Il 90% delle donne che arrivano in Italia vanno a fare le putt*** sulle strade. Le nigeriane!”. Dunque, quando le hanno chiesto: “E tutte le donne che vengono qua coi bambini che muoiono in mare?”. E la Santanché ha ribadito: “Le donne che arrivano in Italia sono messe sulla strada a fare le prostitute”. Concetti poi ribaditi il giorno successivo su Twitter, dove la pitonessa ha rilanciato le sue prese di posizione”. La Matikj, denunciandola, ha spiegato: “Non è accettabile che noi migranti, in particolare noi donne, siamo trattate con questa superficialità da una rappresentante dello Stato italiano. Da una donna, ci si attenderebbe la solidarietà verso noi donne straniere. Vorrei ringraziare Bianca Berlinguer per averci difese nel corso della trasmissione televisiva, adempiendo al suo ruolo di Giornalista seria e preparata”, ha concluso.

Basta dare spazio a questo personaggio che passa la sua esistenza a denunciare chiunque per ogni cosa. Si è creata un sedicente ‘comitato’ e ogni giorno denuncia qualcuno per i motivi più disparati. Tanto in Italia è gratis e denunciare non costa nulla.

Non stiamo qui ad elencare, ma basta una ricerca su internet per trovare centinaia di bizzarre denunce presentate da questo strano personaggio.

Venendo invece alla questione in sé:

ARCIVESCOVO NIGERIA: “80% PROFUGHE SONO PROSTITUTE”

Diciamo che Santanché ha sbagliato del 10 per cento.




2 pensieri su “Santanchè indagata per odio razziale: “Il 90% va a fare la prostituta”, in realtà sono l’80%”

Lascia un commento