D’Alema: “Matteo Salvini è fascista”

Condividi!

“La Lega non è fascista, ma Matteo Salvini certamente sì”. Parola di tal Massimo d’Alema, che sottolinea la necessità di un’alleanza tra Partito democratico e Movimento 5 Stelle, perché altrimenti si consegna l’Italia a Matteo Salvini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quindi la maggioranza degli italiani, se ne desume, è fascista, visto che Salvini rappresenta la maggioranza degli italiani.

“E quindi non va affatto liquidato il Movimento, il Pd se ne deve rendere conto e soprattutto deve capire che se va da solo contro tutti farebbe nascere solamente un bipolarismo zoppo”, precisa l’ex deputato. In un’intervista al Fatto Quotidiano, D’Alema spiega che fino a questo momento l’esecutivo ha realizzato delle cose importanti e non facili ma se non si impegna a creare un progetto politico condiviso rischia di non riuscire a comunicare gli aspetti positivi della sua azione politica. E poi aggiunge che “nel centrosinistra c’è chi pensa che i voti del M5s in crisi possano essere assorbiti dal Pd, da un lato, e dalla Lega dall’altro. Ma io non credo realizzabile questa ipotesi, basata su una visione troppo semplicistica della realtà. L’Emilia-Romagna non è l’Italia”.

Questo è vero. Ma anche alleandovi i voti finiranno alla Lega. Anzi, ancora di più. Il M5s è ormai morto. Un’alleanza tra cadaveri non dà un vivo, dà due morti.




3 pensieri su “D’Alema: “Matteo Salvini è fascista””

  1. D’alema??? Esiste ancora ?? Situazione davvero inverosimile. Eliminati alle votazioni, spazzati al referendum, sotterrati alle europee, tuttavia stanno sempre in tv o dinnanzi a un microfono.
    Se non ora quando scendere in piazza.

Lascia un commento