Tunisino massacra gay: “Finocch*o di mer*a, in Tunisia ti ucciderebbero”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA

Otto mesi di reclusione per il tunisino che a Cremona picchiò Domenico Centanni perché omosessuale. Adnen Hamraoui, 35 anni, aveva aggredito l’istruttore di fitness di 38 anni, l’aveva preso a pugni in testa per oltre 20 minuti:

Islamico massacra gay: “Nel mio Paese non sai che ti farebbero”

“Sono contento perché si è chiusa una pagina – ha dichiarato Domenico Centanni al termine dell’udienza – ma per me non è stato facile. La mia omosessualità è la chiave di quanto accaduto. Il motivo che l’ha portato a picchiarmi è perché sono gay. Ricordo che continuava a dirmi ‘Brutto finocchio di m…, adesso ti faccio vedere cosa fanno quelli del mio paese a quelli come te’”.

Hamraoui aveva massacrato l’istruttore fratturandogli naso e mascella fratturati e provocandogli contusioni alla testa e al torace, per una prognosi di 25 giorni. “Avevo appena finito di tenere un corso – aveva raccontato all’epoca – Quando sono uscito dalla sala, mi sono sentito dire: ‘Meglio che te ne vai, perché altrimenti ti ammazzo qui davanti a tutti’. Di fianco c’era la sala attrezzi dove c’era anche Adnen. Appena sentite quelle parole mi sono girato. Era lui che le aveva pronunciate. Gli ho chiesto perché, ma non ho ricevuto risposta e quindi ho raggiunto gli spogliatoi. Quando sono uscito c’era del trambusto. C’era un gruppo di persone, lui compreso. Io sono entrato in ascensore e lui è entrato con me insieme ad un’altra persona. Anche lì gli ho chiesto spiegazioni e lui mi ha risposto: ‘Non ti preoccupare che adesso te lo spiego’”.

“Usciti dall’ascensore, lui mi ha strattonato e io ho cercato di scappare. Da lì ho preso tante, ma tante di quelle botte. Me lo sono trovato davanti. Lui mi ha dato una testata in fronte che mi ha stordito. Nel frattempo un ragazzo ha cercato di dividerci, Adnen mi teneva con una mano per il collo e con l’altra mi colpiva in testa e in faccia. ‘Brutto finocchio di m…, adesso ti faccio vedere cosa fanno quelli del mio paese a quelli come te’. Tutto è durato una ventina di minuti. Ti conviene scomparire da Cremona. Poi è arrivata la polizia”. In seguito alla brutale aggressione Centanni aveva iniziato a soffrire di attacchi di panico e disturbo da stress post traumatico, tanto da dover cambiare città.

Ma dove vuoi scappare, questi sono ovunque. E sono ovunque anche grazie alle vostre lobby che, probabilmente, hanno un desiderio represso di sodomizzazione culturale.

Il tunisino è stato condannato riconoscendo le attenuanti generiche. Dovrà versare 2.695 euro di risarcimento danni. Quindi afroislamico batte gay nella classifica delle categorie protette.

Ti costa più scrivere che qualcuno è checca. Il che dimostra come le nostre leggi reprimano la libertà di espressione e non la violenza degli invasori.




6 pensieri su “Tunisino massacra gay: “Finocch*o di mer*a, in Tunisia ti ucciderebbero””

  1. Se gli dà fastidio il trainer omosessuale, può sempre cambiare palestra, non c’é bisogno che lo picchia. Tra l’altro io non capisco perché il trainer non si è difeso, ma si é lasciato picchiare.

    Forse conosce poco o dimentica alcune cose sull’omose

    1. Forse conosce poco o dimentica alcune cose sull’omosessualità nei paesi islamici, da cui proviene. É vero che é penalmente perseguita, ma é anche vero che le pratiche sodomite laggiù sono molto più diffuse di quanto si pensi, assieme a quelle zoofile. Poiché l’islam condanna i rapporti prematrimoniali, per fare “esperienza” ed arrivare pratici, molti praticano sodomia e zoofilia, che ripeto, sono punite dalla legge dei loro Stati.

      Riguardo a questo fatto di cronaca sarebbe interessante l’opinione dell’ex governatore gay della Sicilia, islamofilo e che vive in Tunisia.

  2. i froci di sinistra vogliono negri e mussulmani, puttana troia e che cazzo anche loro servono a qualcosa o no?, e menano mo che non contano un cazzo, aspettate qualche anno e voglio proprio vedere le magistratesse che oggi fanno le fighe e se la menano, poi chi cazzo piu’ potranno giudicare se per il corano oltre la fregna da montare non valgono nulla, e molte di ste cretine fanno pure sbarcare fiotte di negri…. vi dico … abbrave fatO molto a Bbene

  3. Siamo realisti, per ogni musulmano che li riempie di bote come questo ce ne sono almeno 10 che gli danno nel di dietro ed altri 1000 che stantufano gratis le nostre tardò e, se fai decidere gay e donne questi ne fanno entrare a più non posso. Devi mettere la dittatura, con la democrazia entrano i negri, e’ matematico, si trattasse di negre sarei anch’io per farne entrare a tonnellate.

Lascia un commento