Fiume sarà per sempre terra italiana

Condividi!

Il Trattato di Roma firmato il 27 gennaio 1924 tra l’Italia e il Regno dei Serbi, Croati e Sloveni sancì ufficialmente l’italianità di Fiume, stabilendo il confine sul fiume Eneo. Per noi è l’unico trattato ancora valido. Quello di Osimo fu firmato dai traditori della Prima Repubblica italiana.

“Né Slovenia né Croazia, questa terra è italiana. Al massimo può essere una regione di mezzo, un’exclave”.

Marko è un italiano e seduto alla panchina sogna persino un’annessione.

Sarà cosa per la prossima generazione, a meno di improvvise accelerazioni. Questa generazione deve salvare l’italianità dall’invasione afroislamica.




5 pensieri su “Fiume sarà per sempre terra italiana”

Lascia un commento