Sardine, pagliacciata elettorale al Papeete: silenzio elettorale

Condividi!

Neanche il divieto della Questura ha fatto desistere le Sardine dall’ultima pagliacciata elettorale in vista delle elezioni in Emilia Romagna. “Chi non vota resta spiaggiato”, è il messaggio che i quattro capi di Bologna – Mattia Santori, Andrea Garreffa, Roberto Morotti e Giulia Trappoloni – scrivono su Facebook a corredo di una foto che li ritrae intenti a tuffarsi in mare dopo l’evento saltato al Papeete, lo stabilimento di Milano Marittima frequentato da Salvini.

Chi non vota resta spiaggiato.#spiaggialiberatutti#6000sardine

Posted by 6000 sardine on Saturday, January 25, 2020

Comizio poi saltato per la mancata autorizzazione da parte della Questura, che si è espressa negativamente dato che le Sardine avrebbero violato il silenzio elettorale poiché equiparate a un partito. Ovviamente la decisione era stata indigesta per Santori e compagni, che pensavano davvero di poter fare i comodi loro non essendo formalmente un partito. Avevano parlato di “scelta molto strana”, facendo finta di non essere il succedaneo del Pd nella campagna elettorale in Emilia Romagna.




Lascia un commento