Israele: test del DNA per avere la Cittadinanza

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Israele ha leggi a protezione dell’identità nazionale e razziale – sì, loro possono usare questo termine -, che noi possiamo solo immaginare. E che vorremmo tanto per la nostra Italia.

Lì, se non sei geneticamente ebreo non puoi avere la cittadinanza. A parte quella quota fissa di arabi-israeliani che sono il lascito della vittoria nelle guerre arabo-israeliane. Ma anche loro presto o tardi verranno sicuramente privati della cittadinanza. Già oggi non sono considerati veri israeliani perché Israele è ed è orgoglioso di essere, lo Stato etnico degli ebrei.

L’ultima notizia è che la Corte suprema israeliana ha permesso il test del DNA per provare il giudaismo di un individuo. E il giudaismo – l’appartenenza alla ‘razza’ (in realtà il termine non è appropriato perché gli ebrei non sono una razza) ebraica – è condizione sine qua non per diventare cittadino.

La vogliamo anche in Italia! E visto che si fa in Israele, mica la Segre potrà definirci nazisti!




4 pensieri su “Israele: test del DNA per avere la Cittadinanza”

  1. Non fa una grinza… e scusatemi se sono un po’ lento di comprendonio. Anche se, riguardo all’ipotesi test del DNA, rimango indeciso tra “melius abundare quam deficere” e “troppa grazia sant’Antonio”.

  2. Oibò, se sei negro sei negro. Non è che dobbiamo fargli il test per capire che non è Italiano.
    Comunque è interessante questa cosa del test genetico Israeliano. Io la farei anche qui, prima di rimandarli a casetta loro.

  3. Non è propriamente così. In Israele vige la Legge del Ritorno in funzione della quale qualunque persona appartenente alla religione ebraica ha diritto di tornare in Israele ed ottenerne la cittadinanza. La genetica non c’entra. L’appartenenza al popolo ebraico deve essere certificata da una comunità ebraica o da un tribunale rabbinico. Quindi questa possibilità vale anche per i convertiti. La conversione, il proselitismo non è pratica ebraica, è un fatto di per sè assai complicato e difficile da cionsegueri e la procedura si protrae nel tempo. Nel caso di matrimoni misti, l’art. 4a della legge prevede la possibilità di godere del diritto anche per i figli non ebrei di coppie miste.

  4. Il test ci dice quale percentuale di sangue negro è presente in un “bianco” italiano, dunque è molto utile per ripulire la nostra razza imbastardita dalle migrazioni e dagli odiosi stupri commessi dai negri nell’ultima guerra. La scienza va messa al servizio della salute, dunque del rinvigorimento della razza. Ben vengano guerre e pestilenze per fortificare i ceppi umani pi tenaci, ma ben venga la scienza ad assecondare il progetto di Dio che fiorisca la razza bianca.

Lascia un commento