C’è Soros dietro le Sardine: “Sconfiggeranno Salvini”

Condividi!

Lo speculatore globalista George Soros appoggia e forse finanzia il movimento anti-nazionale delle Sardine.

“In Italia – ha dichiarato Soros nella consueta cena a margine dei lavori del famigerato World Economic Forum a Davos – le sardine sono più degli squali e sono destinate a vincere”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il vampiro, predatore seriale della ricchezza dei popoli e promotore della cosiddetta “società aperta”, che è il nome carino della giungla, è giunto a questa conclusione quando ha saputo “di questo movimento spontaneo (e già fa rirede ndr) di giovani che si sono rivoltati contro Matteo Salvini” definito da George Soros “un potenziale ditattore italiano”. Questo, ha poi aggiunto, “mi porta a concludere che oggi i giovani possono aver trovato un modo di confrontarsi con la dittatura nazionalista”.

Soros è noto per non averne indovinata mai una. Ha tanti soldi ma pochi neuroni.

Negli ultimi giorni si è scoperto che l’apolide ha finanziato anche Alliance Citoyenne, un’associazione francese collegata alla Fratellanza Musulmana, l’organizzazione islamista messa fuori legge in molti Paesi, tra cui l’Egitto. Ma che attraverso l’UCOII ‘governa’ la grande maggioranza delle moschee ‘italiane’. Compresa la grande moschea di Roma.

Voi vi chiederete, perché Soros, invasato laicista delle frontiere aperte, finanzia i Fratelli Musulmani? Per lo stesso motivo per cui appoggia le Sardine in Italia: generare conflitto e distruggere le società dall’interno. Una volta distrutte, lui e la sua élite di globalisti governerà su una poltiglia indistinta di a-cittadini.

L’associazione Alliance Citoyenne in Francia risulta anche partner, oltre che di Soros, degli Étudiants musulmans de France (Emf), considerati la branca studentesca della Fratellanza Musulmana francese al pari dei Jeunes Musulmans de France (Jmf). Entrambe le sigle riuniscono i giovani attivisti dell’Uoif, l’Unione delle organizzazioni islamiche di Francia: organizzazione a sua volta nell’orbita dei Fratelli Musulmani, di stampo islamista radicale. Alliance Citoyenne gode peraltro del sostegno finanziario della città di Grenoble, amministrata da un’alleanza di estrema sinistra formata da Europe-Ecologie Les Verts (i verdi francesi), il Parti de gauche (Partito della sinistra), la Sinistra Anticapitalista e due associazioni locali vicine alla sinistra radicale. Una “cupola” radical chic che così foraggia l’Islam radicale e politico, incompatibile con la società occidentale. Un paradosso per chi si professa campione di laicismo e sostenitore dei diritti Lgbt.

Soros finanzia i ricorsi degli immigrati contro il decreto Salvini

A livello globale, ogni anno, la Open Society di Soros spende 1 miliardo di dollari, il cui 10% viene speso in Europa e il 2,5% in Italia. Insomma, il 25% del budget europeo quelli di Soros lo spendono in Italia, per condizionare il dibattito politico, visto che i soldi finiscono a 28 Ong impegnate sul fronte pro-migranti e pro-censura (il 52% del totale). E che sono solo la punta dell’iceberg:

In Russia le ong finanziate da Soros sono fuorilegge. In Ungheria anche. Forse è tempo. Il dibattito politico non può essere condizionato da speculatori stranieri.




2 pensieri su “C’è Soros dietro le Sardine: “Sconfiggeranno Salvini””

  1. Sono convinto, e forse dico una banalità, che non c’è solo Soros, e probabilmente non ne è neppure il principale sostenitore, afinanziare queste associazioni filo islamiche. Sono convinto che Qatar e affini non si limitano a comprare squadre di calcio e palazzi……

Lascia un commento