Cina, il Coronavirus ‘fuggito’ da un laboratorio? “Bill Gates aveva previsto 65 milioni di morti”

Condividi!

Secondo alcuni media “Il coronavirus era stato brevettato da Bill Gates che in novembre aveva predetto 65 milioni di morti”:

Bill and Melinda Gates Foundation & Others Predicted Up To 65 Million Deaths Via Coronavirus – In Simulation Ran 3 Months Ago!

Scrive Alex Jones su Infowars:

Bill and Melinda Gates Foundation & Others Predicted Up To 65 Million Deaths Via Coronavirus – In Simulation Ran 3 Months Ago!

Vox è sempre scettico sulle teorie complottiste che vedono coinvolti globalisti che vogliono ‘sfoltire’ l’umanità, non fosse altro che il loro vero obiettivo, semmai, è “meticciare l’umanità” per schiavizzare l’individuo trasformandolo nel suddito perfetto. Certo, la nascita dei ‘gretini’ e il movimento ecologista che arriva a Davos fa nascere qualche dubbio.

Quindi, pur dubbia, è comunque una tesi interessante almeno da approfondire. Affrontata da Blondet con la solita intelligenza:

DUE COSE SUL CORONAVIRUS

Cina e Francia stanno costruendo un laboratorio di biosicurezza a Wuhan per ricerche di base sui virus infettivi, tra cui #Ebola”, segnalava contento l’ambasciatore francese.

https://mobile.twitter.com/pdchina/status/500497719136636928?s=21

Era il 2014,16 agosto

Ora che a Wuhan è comparso il nuovissimo virus, il web ribolle di complottisti: è un virus bio-ingegnerizzato per sfoltire l’umanità..

Zero Hedge segnala che “ nel febbraio 2017, Nature ha tracciato un ampio profilo di quello che chiamava ” laboratorio cinese pronto a studiare i patogeni più pericolosi del mondo “. La posizione di questo laboratorio classificato BSL-4? Perché?

Una rapida lettura di ciò che questo laboratorio doveva fare, pone la domanda immediata se l’epidemia di coronavirus non è un virus armato che è appena sfuggito al laboratorio:

Il laboratorio di Wuhan è costato 300 milioni di yuan (44 milioni di dollari USA) e per alleviare le preoccupazioni sulla sicurezza è stato costruito molto al di sopra della pianura alluvionale e con la capacità di resistere a un terremoto di magnitudo 7 , sebbene l’area non abbia precedenti di forti terremoti. Si concentrerà sul controllo delle malattie emergenti, memorizzerà i virus purificati e fungerà da “laboratorio di riferimento” dell’Organizzazione mondiale della sanità collegato a laboratori simili in tutto il mondo. “Sarà un nodo chiave nella rete globale dei laboratori di biosicurezza”, afferma il direttore del laboratorio Yuan Zhiming.

L’Accademia cinese delle scienze ha approvato la costruzione di un laboratorio BSL-4 nel 2003 e l’epidemia di SARS (sindrome respiratoria acuta grave) nello stesso periodo ha dato slancio al progetto . Il laboratorio è stato progettato e costruito con l’assistenza francese nell’ambito di un accordo cooperativo del 2004 sulla prevenzione e il controllo delle malattie infettive emergenti. Ma la complessità del progetto, la mancanza di esperienza della Cina, la difficoltà di mantenere i finanziamenti e le lunghe procedure di approvazione del governo hanno comportato il ritardo della costruzione fino alla fine del 2014.

Il primo progetto del laboratorio sarà quello di studiare il patogeno BSL-3 che causa la febbre emorragica Crimea-Congo : un virus mortale trasmesso da zecche che colpisce il bestiame in tutto il mondo, compreso il nord-ovest della Cina, e che può saltare alle persone.

I piani futuri includono lo studio dell’agente patogeno che causa la SARS, che non richiede nemmeno un laboratorio BSL-4, prima di passare all’Ebola e al virus Lassa dell’Africa occidentale,

Cosa significa BSL-4?

BSL-4 è il massimo livello di biocontenimento: i suoi criteri includono il filtraggio dell’aria e il trattamento di acqua e rifiuti prima che escano dal laboratorio e stabiliscono che i ricercatori cambiano vestiti e doccia prima e dopo l’uso delle strutture di laboratorio . Tali laboratori sono spesso controversi. Il primo laboratorio BSL-4 in Giappone è stato costruito nel 1981, ma ha funzionato con agenti patogeni a basso rischio fino al 2015, quando le preoccupazioni sulla sicurezza sono state finalmente superate.

Ed ecco perché tutto questo è un problema:

Le preoccupazioni circondano il laboratorio cinese. Il virus SARS è fuggito dalle strutture di contenimento di alto livello a Pechino più volte, osserva Richard Ebright, un biologo molecolare della Rutgers University di Piscataway, nel New Jersey.

LE TUTE USATE A A WUHAN ER IL MASSIMO LIVELLO DI BIO-CONTENIMENTO, BSL-4

Ovviamente Alex Jones, nel suo sito Infowars, spara:

La “BILL E MELINDA GATES FOUNDATION” E ALTRI HANNO PREDETTO FINO A 65 MILIONI DI MORTI TRAMITE CORONAVIRUS – IN una SIMULAZIONE DURATA 3 MESI FA!

La Fondazione ha anche finanziato un gruppo che possiede un brevetto sui virus e sta finanziando la ricerca di un vaccino per impedirne la diffusione

Kelen McBreen | Infowars.com – 23 GENNAIO 2020

Inoltre, segnala, “hanno appena iniziato a finanziare il gruppo che possiede il brevetto per il virus mortale e sono lavorando su un vaccino per risolvere la crisi.

Il 19 giugno 2015, il Pirbright Institute, finanziato dal governo britannico, ha presentato una domanda di brevetto per il coronavirus vivo, che è stato approvato il 20 novembre 2018”…

Vorremmo sicuramente poter escludere questa accusa come folle calunniosa, fidando serenamente nella filantropia de coniugi Gates, noti benefattori del Terzo Mondo.

Senonché, altra notizia: dal Financial Times.

John Kapoor, il fondatore di Insys, è stato condannato al carcere giovedì dopo essere stato processato ai sensi della legge RICO – che è la legge che fu varata per prendere imprendibili mafiosi: è il concorso esterno per associazione per mafia colpita come reato. […]




2 pensieri su “Cina, il Coronavirus ‘fuggito’ da un laboratorio? “Bill Gates aveva previsto 65 milioni di morti””

  1. Non penso che serva per “sfoltire” in generale ma soltanto per mettere pressione in particolare. I globalisti in Cina attecchiscono poco, la guerra commerciale e tecnologica in corso viene combattuta con ogni mezzo a partire dalle manifestazioni di Hong Kong secondo me poi passando per un bel coronavirus visto che le manifestazioni attecchiscono come i globalisti.
    Rimango sempre della mia impressione iniziale riguardo alla SARS di vecchia memoria, quello sicuramente era esattamente come lo descrivono i Russi – mezzo orecchioni, mezzo morbillo e tutto fatto in casa per attecchire sugli asiatici.
    Questo mi fa sospettare ulteriormente riguardo alla situazione attuale.
    I primi a fare ricerche in tal senso sono sicuramente stati gli Israeliani (salvo poi scoprire di essere troppo simili geneticamente alla popolazione che si voleva sfoltire) e non più di un paio di anni fa ci sono stati acquisti di materiale genetico estremamente sospetto da parte dell’esercito statunitense (che pubblica liberamente questi bandi di acquisto basandosi sul fatto che nessuno – tranne forse i nazi più paranoici – li legge con attenzione).
    Perchè le razze non esistono, ma i virus non lo sanno e quindi hanno le loro preferenze razziste e fasciste.

    Buona fortuna, Ebola-chan!

    1. Nota a margine sugli oppiacei tipo fentanyl: condannano un cacastrade qualsiasi e non la famiglia Sackler che possiede il brevetto originale?
      Non sarà perchè i Sackler sono giudei mentre il cacastrade è un cacastrade?

Lascia un commento